Quantcast

libri/10 racconti di Raffaele Tripodi, la vita sla

Più informazioni su

NAPOLI, 7 MAG – Raffaele Tripodi, scrittore, ci aiuta a capire una fisicità, una mentalità, una emotività e una spiritualità, di chi, come lui, ha vissuto la sla. Oggi,  alle ore 11.00  nel complesso monumentale di Santa Maria La Nova,  a Napoli, sarà presentato, postumo, il  suo libro “Dieci racconti di sla, con prefazione di Maurizio De Giovanni.

Il padre di Tripodi, Armando, biologo, ha trovato, dopo la dipartita del figlio, a soli 42 anni, nel 2017, dei suoi scritti inediti, dieci appunto, pubblicati dalla casa editrice “Ad est dell’Equatore” e presentati stamattina  da  Giuseppe Reale (presidente di  Oltre il Chiostro onlus),  Carlo Ziviello (Ad Est dell’Equatore),  Giacomo Tripodi (emerito di Botanica). Condurrà Chiara Del Gaudio (giornalista di Rai Uno mattina). Letture di Marco Mario de Notaris.

Raffaele Tripodi aveva la stessa malattia di Stephen Hawking e come il famoso fisico inglese ha combattuto fino all’ultimo senza mai cedere alla rassegnazione, restando in contatto con il mondo  – dalla sua stanzetta di Monte di Dio – grazie a uno speciale computer con puntatore a raggi infrarossi. Con i movimenti della testa spostava la freccina del mouse e cliccava con i piedi

Nei racconti che ci ha lasciato (già acquistabili anche su Amazon e altri siti online), i vari passaggi della sua esperienza. I primi sintomi. Le indagini mediche,  spesso dolorose. La diagnosi, le terapie… Ma anche i contatti con i tanti amici che gli erano rimasti vicini. E l’amore.

Un testo che dà voce a tutti coloro che soffrono di Sla – questa terribile malattia neurodegenerativa – ma  senza avere la capacità di “rappresentare”  i  loro problemi,  gli stati d’animo e le proprie sofferenze. Un volumetto che  sarebbe consigliabile anche ai medici e agli operatori sanitari, per accrescere la loro comprensione “dalla parte del malato”.

Episodi struggenti, cinici, a volte persino divertenti. Frammenti crudi di un vissuto che sarebbe altrimenti inaccessibile.

Più informazioni su

Commenti

Translate »