Quantcast

Il Governo Draghi a Sorrento esalta Amalfi, ma nessun sindaco della Costiera amalfitana era presente. Occasione persa segui la diretta

Praticamente tutto il Governo, Draghi compreso, e anche il Presidente della Repubblica Mattarella era a Sorrento ieri, oggi alcuni ministri, ma nessun sindaco della Costiera amalfitana era presente. Non sappiamo se nessuno ha pensato ad invitarli o se loro non si sono proposti, ma c’è da chiedersi il perchè , visto che per andare a Roma a parlare di problemi della Divina c’è da far la trafila mentre i Ministri erano tutti qui a quattro passi.  Una opportunità persa , un’occasione come le tante, ed è un vero peccato perchè la Costiera amalfitana è con la Penisola Sorrentina un comprensorio oltre che turistico e orografico anche socio economico, e nel caso di Positano anche parte di integrante di aree come il Parco dei Monti Lattari e il Parco Marino di Punta Campanella. Poteva andare un sindaco in rappresentanza di tutti , magari Luigi Mansi di Scala, oramai presidente della conferenza dei sindaci pro tempore a vita, dopo la sospensione dell’allora sindaco di Praiano Giovanni Di Martino ( nel frattempo è stata eletta una nuova sindaca Annamaria Caso, ndr ) . Insomma si parla tanto di strategie e si proclama di incontri a Roma con il Ministro di turno, quando magari si incontra solo qualche dirigente, e stavano qui a Sorrento e non ne hanno approfittato?

Amalfi per secoli motore dell’economia, Draghi a Sorrento esalta l’Antica Repubblica Marinara nel corso del suo intervento al Forum “Verso Sud” seguito oggi da Positanonews , il giornale online della Costiera amalfitana e Penisola Sorrentina

Ecco il post del sindaco di Amalfi Daniele Milano

Il #Mediterraneo è stato sempre un ponte tra continenti: l’Europa da un lato, l’Africa e il Medio Oriente dall’altro. E questo mare che ha favorito scambi culturali e commerciali è stato evocato oggi dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi, il quale, nel corso del suo intervento al Forum “Verso Sud”, ha ricordato le gesta di Amalfi nel lontano Medioevo. «È grazie agli scambi marittimi che le città del Sud – penso alla Repubblica di #Amalfi – sono state per secoli un motore dell’economia, della cultura, della storia d’#Europa». Una menzione che ci rende sempre più orgogliosi del nostro passato: siamo grati al Presidente Draghi per l’attenzione riservata alla storia della nostra Città nel corso del suo interessante intervento.

Commenti

Translate »