Quantcast

Gragnano piange la scomparsa del 54enne Ciro Ruocco. Tanti i messaggi di cordoglio

L’intera città di Gragnano è sconvolta dal dolore per la morte del 54enne Ciro Ruocco, spentosi all’ospedale di Nocera Inferiore. Non molto tempo fa si era sottoposto ad un intervento chirurgico al cuore che era andato bene. Poi il peggioramento improvviso fino all’esito fatale. Amato e benvoluto da tutti, era tra i furanti storici della tradizionale processione del Venerdì Santo.
Lavorava come netturbino ed era affettuosamente soprannominato “Fiorello” a causa dei suoi capelli lunghi.
Tanti i messaggi di cordoglio da parte degli amici come quello lasciato da Michele: «Ho provato molta tristezza, era una persona per bene, sempre disponibile ogni volta che lo contattavo, una persona che lascia un forte vuoto nella comunità Gragnanese».
Ed ancora le parole dell’amico Nino, che partecipava con lui alla rievocazione storica della Settimana Santa: «Voglio ricordarti nel silenzio più totale Ciro. Ci sentiamo vuoti. Resterai sempre nei miei ricordi».
Oppure quello di Paolo: « Che brutta notizia… Non doveva andare così. Buon Viaggio».
Ciro lascia nel dolore i fratelli Giovanni, Pietro Paolo, Francesco e Giuseppe, le cognate Francesca, Anna e Claudia, i nipoti, gli amici ed i parenti tutti che lo hanno amato in questa vita e che ora ne piangono la scomparsa.
La salma giungerà alle ore 11.30 di giovedì 12 maggio nella Chiesa di Maria SS. del Carmine in Gragnano dove sarà celebrato il rito funebre.
La redazione di Positanonews esprime il proprio cordoglio ai familiari ai quali porge le più sentite condoglianze.

Gragnano piange la scomparsa del 54enne Ciro Ruocco. Tanti i messaggi di cordoglio

Commenti

Translate »