Quantcast

Draghi l’amalfitano

Gli ultimi incontri del premier Mario Draghi hanno confernato quanto si pensava da un pò di tempo: la sua simpatia per il salernitano e per la Costiera amalfitana .
La consacrazione del ministro salernitano Mara Carfagna che, come tanti altri omologhi, partecipa attivamente al summit di Sorrento (la scelta della quale come sede avvalora quanto da noi dichiarato), segno della grande validità della signora ; la presenza autorevole del ministro veneziano, ravellese di adozione, Brunetta ha casa ed è cittadino onorario di Ravello ; la sua felice “uscita” in un discorso ufficiale sulla storia della città capoluogo Amalfi e sull’esempio di organizzazione repubblicana marinara, copiato dal mondo intrero alla pari delle altre quali Venezia, Pisa e Genova.
E, poi, l’aver offerto al presidente USA Biden , insieme ad altri prodotti, il nobile vino di Furore delle cantine di Marisa Cuomo, Fior d’Uva, alla presenza di un minorese d.o.c., Franco Nuschese che di Minori è un vanto oltreoceano.
Noi facciamo voti , quali costierini amalfitani, che Draghi possa essere ancora a lungo presidente del consiglio del ministri italiani, ringraziando il suo iniziale mentore Berlusconi

Commenti

Translate »