Quantcast

Dopo l’inchiesta di ieri sulla strage di Capaci la Dia perquisisce la redazione di Report. Solidarietà da Positanonews

Dopo l’inchiesta di ieri della trasmissione “Report” sulla strage di Capaci questa mattina personale dalla Dia di Caltanissetta, su mandato della Procura Nissena, ha perquisito l’abitazione dell’inviato Paolo Mondani e la redazione di Reprot.
A renderlo noto è il giornalista di Raitre Sigfrido Ranucci con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook: «Il motivo sarebbe quello di sequestrare atti riguardanti l’inchiesta di ieri sera sulla strage di Capaci nella quale si evidenziava la presenza di Stefano delle Chiaie, leader di Avanguardia nazionale, sul luogo dell’attentato di Capaci. Gli investigatori cercano atti e testimonianze anche su telefonini e pc».
Salvatore De Luca, procuratore di Caltanissetta, precisa: «L’inchiesta sul contenuto della trasmissione Report di ieri, con la perquisizione eseguita dalla Dia nei confronti di un giornalista che non è indagato, punta a verificare la genuinità delle fonti. La perquisizione non riguarda in alcun modo l’attività di informazione svolta dal giornalista, benché la stessa sia presumibilmente susseguente ad una macroscopica fuga di notizie, riguardante gli atti posti in essere da altro ufficio giudiziario».
Positanonews esprime la propria solidarietà a “Report” ed alla redazione che hanno fatto la storia nell’ambito del giornalismo investigativo in tv

Commenti

Translate »