Quantcast

Azamara Pursuit a rada Sorrento

Il comandante Smith ha dato fondo a  mezzo miglio dal porto di Sorrento, stamane 20 maggio 2022, alle 07.00, con circa 600 passeggeri e 300 di equipaggio, proveniente da Taormina e diretto a Civitavecchia.

Generico maggio 2022
Date / Time Port
17 May 18:00     Departing from Piraeus-Athens, Greece hotels
19 May 08:00 – 17:00     Giardini-Naxos, Taormina, Sicily Italy
20 May 07:30 – 19:00     Sorrento, Italy
21 May 07:30 – 20:00     Civitavecchia-Rome, Italy
22 May 08:00 – 23 May 20:00     Livorno, Florence-Pisa, Italy
24 May 08:00 – 21:00     Villefranche-sur-Mer, Nice, France Riviera
25 May 07:30 – 16:30     Marseille, France Riviera
26 May 06:00     Arriving in Barcelona, Spain

Azamara Pursuit (precedentemente R Eight, Minerva II, Royal Princess e Adonia) è una nave da crociera operante per Azamara Club Cruises. La nave è stata costruita da Chantiers de l’Atlantique nel loro cantiere navale di St. Nazaire, in Francia, nel 2001.

Azamara Pursuit è una nave gemella di Azamara Journey e Azamara Quest, nonché della Pacific Princess di Princess Cruises e di Regatta, Nautica, Insignia e Sirena of Oceania Cruises. In precedenza ha navigato per Renaissance Cruises, Swan Hellenic, Princess Cruises, P&O Cruises e Fathom.

Azamara ha acquisito la nave nel 2017,[4] ha ribattezzato la nave Azamara Pursuit nel marzo 2018[4] e ha iniziato a operare la nave nell’agosto 2018 dopo un ampio refitting.[5]

Nel 2020, a causa della pandemia mondiale di COVID-19, le partenze sono state sospese, in varie date nelle varie regioni, da tutte le compagnie di crociera. Al 12 gennaio 2021, un rapporto indicava che Azamara avrebbe sospeso tutte le partenze “fino al 30 aprile”.[6]

Originariamente costruita come l’ultima di otto navi di classe R per Renaissance Cruises, Azamara Pursuit era conosciuta per la prima volta come R Eight ed è entrata in servizio nel 2001.[7] Dopo che Renaissance ha cessato le attività e ha dichiarato bancarotta alla fine del 2001, la nave è stata sequestrata dai creditori e messa in disarmo a Marsiglia, in Francia.

Minerva II
Nel 2003, la nave è rientrata in servizio, questa volta come unica nave da crociera della flotta di Swan Hellenic. La nave fu chiamata Minerva II, in onore sia della dea romana che della precedente nave della compagnia, Minerva.

Principessa reale
Per altre navi con lo stesso nome, vedere Elenco delle navi denominate Royal Princess.
Il 7 aprile 2007, Minerva II ha completato il suo ultimo viaggio con Swan Hellenic ed è stata trasferita dalla società madre, Carnival Corporation & plc, a Princess Cruises. È stata ribattezzata Royal Princess e ha debuttato per Princess nel suo viaggio inaugurale il 19 aprile 2007. La sua cerimonia di battesimo si è svolta il 14 giugno 2007 a Portofino,[8] con Lorraine Arzt che ha eseguito gli onorificenze.[9]

Il 18 giugno 2009 è scoppiato un grave incendio nella sua sala macchine. La principessa reale era in viaggio di 12 giorni in Terra Santa e ha appena lasciato Port Said, in Egitto. Poco dopo scoppiò un grave incendio nella sua sala macchine, che disabilitava la nave. Ha aspettato di attraccare a Port Said per una valutazione del danno.[10]

Adonia

Adonia in partenza da Southampton, 2011
Nel 2010 è stato annunciato che la Royal Princess sarebbe stata trasferita alla flotta di P&O Cruises.[7] La nave è entrata in servizio con la compagnia il 21 maggio 2011 [citazione necessaria] ed è stata ribattezzata Adonia.[7] È stata la seconda nave P&O a essere chiamata Adonia, succedendo a Sea Princess.

Il 18 marzo 2013, due dei passeggeri della nave sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco a Bridgetown, Barbados, durante la sua crociera mondiale del 2013. P&O Cruises ha confermato che due dei suoi passeggeri dell’Adonia, partita da Southampton l’8 gennaio, ritenuti un uomo sulla settantina e una donna sulla cinquantina, sono stati portati in ospedale dopo l’incidente. Anche il personale della nave e l’équipe medica hanno fornito supporto.[11]

Dopo aver completato un importante refitting nel 2016,[12] Adonia è stata riassegnata all’interno della Carnival Corporation ed è diventata la prima nave per un nuovo br

Commenti

Translate »