Quantcast

Antonio Capuano riceve il David di Donatello

Antonio Capuano riceve il David di Donatello. Durante la 67esima edizione dei David di Donatello, tenutasi ieri, mercoledì 3 maggio a Cinecittà, Antonio Capuano ha ricevuto il David Speciale. A consegnarglielo è stato Paolo Sorrentino.

Regista, scenografo e accademico italiano, Capuano ha 82 anni e nella sua carriera si è distinto per la sua immensa passione per il settore cinematografico, in ogni sfaccettatura. Il suo nome, oltre ad essere noto per le sue opere, è riapparso anche nel film di Paolo Sorrentino, È stata la mano di Dio, dove è diventata celebre la sua frase “Non ti disunire”.

E proprio il regista ha voluto dedicargli parole di riconoscimento: “Antonio è un maestro di libertà e vitalità, il suo cinema è un ritratto di vitalità. Gli sono molto grato, lui mi ha assunto la prima volta quando ero ragazzo, in 3 secondi, senza che ce ne fosse un motivo valido. Non avevo mai lavorato prima, gliene sarò per sempre grato“, ha detto Sorrentino.

Commosso al centro del palco, Capuano ha voluto dedicare il premio appena ricevuto alla moglie scomparsa, Willy, di origine olandese: “Ringrazio tutti, non capisco perché applaudiate, non me lo merito. Ringrazio Piera e veramente tutti i componenti dell’Accademia, uno a uno. Il premio lo dedico alla mia ragazza che non c’è più“.

Commenti

Translate »