Quantcast

Alessandro Tordi di Elettrify ci spiega come funziona la mobilità elettrica in costiera amalfitana con biciclette e monopattini

In costiera amalfitana arriva la mobilità elettrica con bici e monopattini. Un servizio sicuramente molto utile per residenti e turisti che desiderano spostarsi evitando il traffico e nel rispetto dell’ambiente.  In tanti hanno espresso domande a Positanonews su come potesse funzionare il servizio, sulle postazioni, sulla mancanza di dock station, su come funzionano esattamente gli abbonamenti per residenti . Sul punto abbiamo ascoltato a Positano  Alessandro Tordi, co-founder e CEO della startup innovativa Elettrify, la società che ha portato la mobilità elettrica in costiera amalfitana: «Sostanzialmente le biciclette ed i monopattini vengono ricaricati dagli operatori durante la notte cambiando la batteria scarica con una carica. Le dock station saranno installate nell’arco di 12 mesi di concerto con l’amministrazione. I veicoli elettrici potranno essere parcheggiati sono nelle apposite aree che in Costa d’Amalfi sono circa 300.
I residenti hanno diritto per un 19,90 Euro ad un mese di utilizzo della bicicletta elettrica e del monopattino elettrico per 60 minuti al giorno utilizzabili nell’arco della giornata solare e che potranno essere consumati in un’unica soluzione oppure suddivisi in vari minutaggi. Il monte ore giornaliero a disposizione non è cumulabile, quindi se per una giornata il veicolo elettrico non viene utilizzato i 60 minuti sono da considerare persi. Un’app permetterà poi di vedere le circa 300 postazioni di stallo dei veicoli elettrici presenti in costiera amalfitana. Per pagare basterà registrarsi sulla app ed utilizzare una qualsiasi carta prepagata».

Alessandro Tordi di Elettrify ci spiega come funziona la mobilità elettrica in costiera amalfitana con biciclette e monopattini

Commenti

Translate »