Quantcast

Giovane accoltellato in discoteca a Sorrento: anche un 21enne alla sbarra

Tentato omicidio, rissa aggravata e porto ingiustificato di coltello. Sono le tre accuse mosse dalla Procura di Torre Annunziata a carico di G.B., il 21enne recentemente fermato dalle forze dell’ordine per aver accoltellato un ragazzo a Sorrento. I fatti risalgono allo scorso 1 maggio, quando nella notte l’indiziato pare abbia commesso il fatto per futili motivi – che tra l’altro pesa come aggravante delle accuse. La coltellata ha causato ferite gravissime. I carabinieri della compagnia di Sorrento hanno concretizzato il provvedimento della Procura e ricostruito la vicenda di alcune settimane fa: tutto è scaturito da una discussione alquanto animata tra due gruppi, uno di Pimonte e uno di Castellammare di Stabia, presso una discoteca molto frequentata in città. Quella sera i carabinieri avevano tratto in arresto alcuni giovani coinvolti per risalire all’autore del tentato omicidio nei confronti del 29enne. I quattro ora si trovano agli arresti domiciliari, per gli altri due una misura cautelare dell’obbligo di dimora. Quanto a G.B. – a detta del Procuratore Dott. Nunzio Fragliasso – avrebbe colpito più volte al torace, con un coltello a serramanico, la vittima, trasportata in gravi condizioni presso il locale nosocomio, con prognosi riservata.

Commenti

Translate »