Quantcast

Vico Equense, Savarese sui lavori alla Marina di Seiano: «Tutto in regola» foto

Vico Equense, Savarese sui lavori alla Marina di Seiano: «Tutto in regola». Nel 2018il WWF ha denunciato la realizzazione di una serie di cabine in muratura che aveva modificato l’aspetto dei luoghi di Marina di Seiano, a Vico Equense. Quattro anni più tardi quel tracciato appare come una ferita grigia nella vegetazione.

Sono in tanti, dunque, ad interrogarsi sul senso dei lavori che si sono realizzati nei terreni in prossimità di Punta Scutolo. E sono diverse le ipotesi.

A rispondere alle domande è stato direttamente Antonio Savarese su Stylo 24 : «Ovviamente abbiamo tutte le autorizzazioni e la denuncia del Wwf di quattro anni fa è stata archiviata».  Aggiunge: «Non stiamo realizzando nessuna strada nuova, men che meno una carrozzabile che, d’altronde, alla luce della pendenza sarebbe praticabile tutt’al più da un’Ape. Stiamo riprendendo due vecchi sentieri pedonali in uso quando la zona – tra la fine dell’Ottocento ed il 1969 –  era adibita ad area di cava. La larghezza dei sentieri è di due metri e dieci. In pietra calcarea».

«Stiamo rimettendo in luce i vecchi macchinari: gru ed  un sistema di carrelli a vapore che correvano sui binari. Abbiamo trovato perfino una galleria, ma nessuno ha avuto il coraggio di addentrarsi. Vorremmo creare una passeggiata – ripeto passeggiata – per chi frequenta l’albergo e la nostra proprietà. Uno dei due sentieri arriva fino alla frazione di Montechiaro» spiega.

Certo è che, a chi osservi da lontano e dall’alto, quel tracciato appare come una cicatrice nel verde. «Può essere – è  la replica di Savarese – ma dipende dalla circostanza che abbiamo eliminato la vegetazione infestante. Lì era tutto abbandonato. Il verde sarà ripristinato con essenze della macchia mediterranea e sotto la guida di un botanico».

Commenti

Translate »