Quantcast

Tordigliano la più grande spiaggia della Penisola chiusa da un cancello , la Grande Onda “Non ne abbiamo parlato” , ma è normale?

Tordigliano la più grande spiaggia della Penisola chiusa da un cancello , la Grande Onda “Non ne abbiamo parlato” , ma è normale? Facciamo ammenda perchè ci era stato detto che nell’incontro con l’assessore al demanio di Vico Equense La Grande Onda aveva parlato del più grande scandalo di questo inizio di stagione turistica fra Penisola Sorrentina e Costiera amalfitana . Laura Cuomo con un post , che non avevamo visto, fa sapere che non ne ha parlato come ci è stato riferito erroneamente. Ogni associazione e gruppo è libero di dire e fare le battaglie che vogliono, ma una domanda sorge spontanea, è normale che un privato chiuda un accesso alla spiaggia spontaneamente senza un atto pubblico del Comune? E che lo faccia con una inferriata saldata , opera permanente? E lo stato di rischio idrogeologico di tutto il Costone che va da Piano di Sorrento a Positano verso Amalfi non è sempre in stato di permanente rischio e così anche tutte le spiagge? E poi dove sta l’atto o comunicazione che improvvisamente ha reso necessario apporre un cancello a un accesso pubblico? Riassumendo uno si sveglia la mattina mette un cancello , con un foglio di carta senza un atto e neanche una provenienza legalmente accertata, solo un foglio che dice che è rischioso ( come ben sappiamo il 90 % delle Costiere sono rischiose ) e chiude l’accesso a una spiaggia e arrivederci e grazie? Forse ci siamo fatti vecchi e arruginiti ma ci sembra che questi atti dovrebbe farli il Comune o l’autorità pubblica, chiediamo solo se è normale e se questa opera è stata fatta da un ente pubblico o se sia stata autorizzata , visto che è un’opera fissa e le opere fisse vanno sempre autorizzate, e a quale titolo visto che su un passaggio pubblico può intervenire solo il pubblico

Commenti

Translate »