Quantcast

Sparatoria nella metropolitana di New York, diversi feriti. La Polizia esclude l’ipotesi del terrorismo

Più informazioni su

Attimi di terrore nella metropolitana di New York dove un uomo ha sparato ferendo almeno 16 persone per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce. Un testimone ha riferito trattarsi di un uomo afroamericano, vestito come un dipendente della metropolitana e con una maschera antigas.
La polizia di New York ha affermato che non si tratta di un episodio di terrorismo e che nella metropolitana non sono stati ritrovati dispositivi esplosivi.
La sparatoria è avvenuta intorno alle 8.30 del mattino, fra la 36ma strada e la quarta avenue. Nelle prime immagini diffuse dai media americani si vedono persone ferite stese a terra sulla banchina ed altre che cercano di tamponare il sangue con magliette e camicie. Sul pavimento della stazione lunghe scie di sangue proprio di fronte a un vagone della metropolitana fermo. Secondo Cnbc, nel momento in cui la sparatoria è iniziata alcuni feriti si sono lanciati in un treno che stava passando per scappare.
Oltre all’Fbi sono stati dispiegati, in via precauzionale, anche agenti antiterrorismo. La sparatoria ha causato allarme anche in altre città americane, dove la sicurezza è stata rafforzata e in particolare a Washington, dove al momento però non c’è nessuna credibile minaccia.

Più informazioni su

Commenti

Translate »