Quantcast

Sigismondo Nastri ricorda il suo incontro ad Amalfi con Donna Assunta Almirante, scomparsa oggi all’età di 100 anni

Oggi, all’età di 100 anni, si è spenta Donna Assunta Almirante. Riportiamo il ricordo pubblicato dal giornalista di Sigismondo Nastri che la incontrò ad Amalfi: «Alla vigilia del matrimonio dei due figli ad Amalfi, andai a far visita a Donna Assunta Almirante all’hotel Luna. Mi accolse in modo estremamente cortese, mi fornì ogni dettaglio sugli abiti delle spose, il look degli sposi, la cerimonia nuziale in chiesa, il banchetto. E i festeggiamenti, che erano cominciati la sera prima con l’addio al celibato dei due baldi giovanotti alla Pizzeria Sant’Andrea. Me ne ricordo perché, manco a farlo apposta, stavo lì – a un tavolo un po’ defilato -, con due amici, per l’abituale pizza e birra.
Poi Donna Assunta mi fece recapitare – su carta intestata del Msi (ma in busta anonima) – una garbata lettera di ringraziamento del marito (nonostante l’articolo, uscito il giorno dopo, non lo avessi scritto io: avevo ricevuto dal giornale soltanto l’incarico di raccogliere notizie per l’inviato speciale a quell’evento, Eduardo Scotti).
Mi resi conto che Donna Assunta era una donna di classe. Di assoluto valore, di grandissimo spessore.
Anche quel matrimonio fu allestito in modo speciale. Gli sposi arrivarono in piazza a bordo di due carrozzelle con i cavalli adeguatamente infiocchettati. Lungo la scalinata della cattedrale, a destra e a sinistra – e pure lungo la navata centrale del duomo – era tutta una festa di piante di limoni. Fioriti e profumati».

Commenti

Translate »