Quantcast

Salernitana:domenica contro la Roma servono i tre punti

Più informazioni su

    Gettare il cuore oltre l’ostacolo e sovvertire un pronostico nettamente sbilanciato. E’ questo che la Salernitana proverà a fare domani pomeriggio all’Olimpico, al cospetto di una Roma che si trova a cavallo di un rognosissimo quarto di finale di Conference League contro la bestia nera Bodo Glimt.

    I granata sono a caccia di punti per una salvezza ai limiti del possibile, ed in questo torneo di Serie A hanno ottenuto 3 successi, 7 pareggi e 19 ko. Ma soprattutto hanno raccolto pochissimo contro i top team del campionato. Se guardiamo infatti al rendimento contro le prime 7 in classifica, scopriamo che su 12 incontri la Salernitana ha conquistato un solo punto, nel 2-2 contro il Milan all’Arechi e ben 11 ko. Mancano all’appello il return match con Roma di domani e quello con l’Atalanta al “Gewiss”. Il bilancio, contro le corazzate di questo torneo, è pesante: 34 reti subite (sulle 66 complessive) e appena 3 realizzate. Oltre a quelle di Bonazzoli e Djuric al Milan già citate, c’è il gol sempre di Bonazzoli al “Maradona” di Napoli. Nonostante il triplo cambio in panchina, non è cambiata questa scarsa attitudine dei granata a fare punti contro le big.
    Difficile ma non impossibile colmare il gap tecnico esistente; la squadra di Davide Nicola dovrà dare fondo a tutte le energie e far leva sulle motivazioni, anche per vendicare sportivamente lo 0-4 dell’andata che rappresentò l’esordio allo “Stadio Arechi” in questo campionato.

    Probabili formazioni
    Prove di 3-4-2-1 per la Salernitana che, a Roma, tenterà l’impresa utile a credere ancora nel miracolo salvezza. Mister Nicola, però, dovrà fare i conti con diverse defezioni. Mancheranno, infatti, i grandi ex Perotti e Fazio ma anche Mousset, Mamadou Coulibaly e Bonazzoli, il bomber della squadra. Nonostante il rendimento pessimo della difesa, resta ancora fuori lista il nazionale norvegese Strandberg. E così il mister, assodate le difficoltà di Mikael, potrebbe variare assetto tattico inserendo un doppio trequartista alle spalle di Djuric. Kastanos è certo del posto, prevista una staffetta tra Verdi e Ribery. Sarà Dragusin a sostituire Fazio, Radovanovic confermato al centro della difesa. Salernitana 3-4-2-1: Sepe, Gyomber, Radovanovic, Dragusin; Mazzocchi, L.Coulibaly, Ederson, Ruggeri; Kastanos, Verdi; Djuric
    fonte salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »