Quantcast

Salernitana ci sei,batte l’Udinese ed è in piena corsa salvezza!

Più informazioni su

    La Salernitana torna definitivamente in corsa per la salvezza: ci pensa Simone Verdi a regalare alla compagine granata tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Il numero 10, entrato nei minuti finali, trasforma alla perfezione un contropiede a tempo quasi scaduto facendo esplodere di gioia la panchina ed i tifosi granata che hanno affollato il settore ospiti.

    1. LA CRONACA. Nicola conferma il 3-5-2 di Genova sostituendo gli squalificati Mazzocchi e Djuric con Zortea e Ribery: il francese viene preferito a Mikael per fare reparto con Bonazzoli. In avvio di partita la Salernitana prova a tenere la sfera, ma il primo pericolo lo creano i padroni di casa con Deulofeu che si libera di Gyomber e cerca l’assist al centro, senza trovare però la conclusione di altri compagni. Lo spagnolo ci riprova al quarto d’ora, questa volta a destra e con il tiro solitario con la sfera che sfiora il palo alla destra di Sepe. Il primo tempo scorre senza grandi sussulti, con l’Udinese pericolosa in qualche circostanza ma senza mai creare pericoli dalle parti di Sepe. Ancora meno minacciosa la manovra offensiva della Salernitana che si affaccia in attacco solo al 40’ con un tiro di Bonazzoli che però spara alto sopra la traversa. L’unica vera occasione di marca granata la crea Gyomber a primo tempo quasi finito: l’ex Perugia colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Ribery, ma senza inquadrare lo specchio della porta.
      La ripresa inizia senza novità di formazione da ambo i lati, con la Salernitana che cerca qualche spazio in più. Ci riesce quasi subito con Ranieri che al 56’ si invola verso la porta difesa sa Silvestri, lasciando partire un tiro-cross rasoterra bloccato senza grandi problemi dall’estremo difensore bianconero. Nicola nel finale prova a rendere più pericolosa la sua squadra inserendo Kastanos e Mikael per Lassana Coulibaly. È proprio il brasiliano a sfiorare il gol all’81’ con un tiro deviato prima e fermato dal palo poi. Sulla ribattuta ci prova Bonazzoli, ma senza fortuna. Quattro minuti dopo l’Udinese risponde con Deulofeu che ci prova da calcio di punizione trovando la reattiva risposta di Sepe, bravo a rifugiarsi in calcio d’angolo. Quando la partita sembra quasi finita, il momento che può cambiare tutto: contropiede innescato da Ederson, palla per Verdi che batte Silvestri con lo scavino.
      Fonte salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »