Quantcast

Rita Levi Montalcini, un film su una donna straordinaria

Rita Levi Montalcini, un film su una donna straordinaria  Il 22 aprile del 1909 nasceva a Torino Rita Levi-Montalcini: neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, premio Nobel per la Medicina nel 1986 in seguito alla scoperta dei fattori di accrescimento della fibra nervosa. La vita di questa donna straordinaria è raccontata nel film di Alberto Negrin “Rita Levi-Montalcini”, in onda stasera, domenica 24 aprile su Rai Uno alle 21.25. 

ELENA SOFIA RICCI NEI PANNI DI RITA LEVI-MONTALCINI

Nella pellicola la grande scienziata ha il volto dell’attrice Elena Sofia Ricci, affiancata da Luca Angeletti, nel ruolo di Franco, il collaboratore storico della Levi-Montalcini ed Elisa Carletti, giovane violinista della JuniOrchestra Santa Cecilia, nata e cresciuta nel Trieste-Salario. Nel film interpreta Elena Capriotti, una violinista di soli 12 anni che rischia di perdere la vista e che diventa la fiamma che riaccende nella scienziata, ormai alla fine della sua carriera, la voglia di tornare a cimentarsi con il lavoro in laboratorio.

 

Nel cast anche Franco Castellano nei panni del professor Levi, Maurizio Donadoni in quelli del professor Poli-Richeter ed Ernesto d’Argenio nel ruolo di Lamberti. La grande Rita Levi Montalcini è stata anche una storica residente del quartiere Nomentano: abitava insieme alla sorella gemella Paola, in viale di Villa Massimo 3, come si racconta nel volume di Typimedia Editore “La Storia del Nomentano”. Nel quartiere risiede anche l’attore Francesco Procopio, che nella pellicola in onda stasera interpreta il padre della violoncellista Elena. 

ELISA CARLETTI IN UNA SCENA DEL FILM

Il film è una coproduzione Rai Fiction-Cosmo Productions EU. Il soggetto è di Roberto Jannone, Francesco Massaro e Alberto Negrin che firmano anche la sceneggiatura insieme Monica Zapelli. Si può vedere anche su RayPlay, cliccando su questo link.

Commenti

Translate »