Quantcast

Regole e distanziamento per Pasqua, le precauzioni da seguire

I virologi dichiarano che il virus è in fase calante ma ci sono le varianti di Omicron che aggirano vaccini e protezioni

Regole e distanziamento per Pasqua, le precauzioni da seguire.

I virologi sono all’opera nel darci consigli per uscirne al meglio, cercando di arginare i contagi durante queste vacanze pasquali. Ci consigliano di fare attenzione soprattutto ai fragili o ai loro caregiver. Bisogna prestare molta attenzione a chi ha problemi di salute  ed è più vulnerabile al virus.
Bisogna usare il buon senso e proteggersi contro il contagio.

Mascherina ffp2 a scuola

Adesso poi che non c’è più l’obbligo di adoperare la mascherina all’aperto bisogna però cercare, ed è importante, di indossare la protezione quando ci si trova in una strada affollata o comunque a rischio assembramento, e questo riguarda anche le processioni religiose, che si sono succedute in questi giorni perchè anche se all’aperto, gli assembramenti fanno rischiare il contagio, ed è meglio avere ancora un atteggiamento cauto.
Per quel che riguarda il pranzo pasquale al ristorante si vedono troppe persone che girano per i locali con la mascherina abbassata e questo può essere pericoloso. La protezione va tolta solo quando si è seduti. Ricordiamoci poi di non perdere l’abitudine di lavarsi e disinfettarsi bene le mani. Le grandi tavolate, al chiuso, possono rappresentare un rischio ma non ci sono limiti al numero di persone che possono stare a tavola.
Per spostamenti con gli aerei e i treni a lunga percorrenza si consiglia di seguire le regole che saranno ancora in vigore fino al primo maggio e cioè di indossare comunque e sempre la mascherina Ffp2. che ha dimostrato una maggiore efficacia di protezione di chi la indossa, oltre che degli altri. E’ importante continuare a usarla.
E’ fondamentale essere responsabili. Il virus rimane molto contagioso e anzi con queste varianti che girano lo è diventato molto di più. Per questo motivo, chi ha problemi come mal di testa, raffreddamento, tosse, febbre, deve farsi un tampone.
Se affrontiamo bene queste festività, avremo raggiunto il punto di svolta della curva, che tenderà poi a scendere. Dobbiamo però fare attenzione perché con i giorni di festa le persone si muoveranno molto, tanti saranno in giro.
Fonte: Repubblica

Commenti

Translate »