Quantcast

Ravello, Ulisse Di Palma: “Follia primaverile…”

Ravello, Ulisse Di Palma: “Follia primaverile…”. Riportiamo di seguito le parole di del consigliere comunale di Ravello, Dr. Salvatore Ulisse di Palma:

Questo week end ed oggi festa della Liberazione hanno segnato il tanto sospirato ” Liberi tutti “.
C’è in tanti gli italiani questa voglia di uscire, di rivedere, di re – innamorarsi delle bellezze artistiche e naturali, un’intima necessità di aria pura, di spazi, di ritorno nei luoghi dove si è stati bene, dove si è mangiato divinamente, dove ci si è rilassati.
Tutto questo era nell’aria, nelle previsioni ed è giusto che sia stato così, è giusto che la Divina Costiera Amalfitana sia stata presa d’assalto e, noi che ci siamo sempre impegnati per la fruibilità dei nostri luoghi e prodotti non possiamo che essere contenti per tutta questa moltitudine di ospiti, rumorosi o meno che affollano i nostri paesi.
Non possiamo, invece, essere contenti per come è stata gestita questa, per niente inaspettata moltitudine di persone che ha caratterizzato questo primo ponte primaverile dell’ anno.
Come spesso è capitato ci siamo affidati alla buona sorte, alla pazienza, al buon senso, perché tutto andasse bene e filasse liscio.
Ma, qualcuno, mi chiedo poteva e doveva pensarci a questa pacifica invasione?
La risposta è scontata.
Non c’è bisogno di scomodare S.E il Sig. Prefetto , ma semplicemente riannodare i fotogrammi di un un film già visto, di questi giorni e, non solo, per capire che, sicuramente, gli amministratori locali si sono lasciati cogliere di sorpresa e, proprio perché impreparati non hanno previsto adeguate misure atte a contenere disagi o quantomeno alleggerire lo stato di difficoltà che una massiccia presenza di ospiti non poteva non determinare.
Questa riflessione non vuol essere una critica che potrei anche avanzare nella veste di amministratore locale, per quanto riguarda il mio paese, Ravello, ma piuttosto un invito a prevedere e prevenire le tante altre occasioni che ancora si avranno nelle prossime settimane e mesi e che andremo a vivere.
Una situazione come quella di questi giorni ed ore registrata avrebbe dovuto avere, tanto per fare in esempio, nel Comune di Ravello, la sospensione temporanea del sistema automatico di gestione dei semafori ( VIACON ) collocati su un’ arteria principale che conduce dalla frazione Castiglione al centro del paese con l’ attivazione del servizio in presenza.
Mi si potrà obiettare che non è stata effettuata ancora una gara d’ appalto del servizio, che il personale è ridotto al lumicino, ma è altrettanto vero che con una regia attenta di un primo cittadino una soluzione di resilienza poteva e doveva essere trovata, soprattutto per la particolare ubicazione della Città Ravello.
Mi sento di dare un consiglio agli amministratori locali, senza alcuna presunzione, ma solo di supporto: ” incontriamoci, dibattiamo il problema, uniti maggioranze e minoranze e cerchiamo soluzioni anche tampone che con l’ aiuto o senza l’ aiuto esterno possano mitigare situazioni che potrebbero, non voglia mai Iddio, diventare incresciose.
Come abitanti di questa meravigliosa terra, per natura ospitali, siamo felici di ricevere tanti ospiti, cerchiamo di farlo con intelligenza e praticità.

Commenti

Translate »