Quantcast

Piano di Sorrento: sinergia tra i comuni, crisi degli uffici e rilancio turistico. Sentiamo Cappiello

L'appello per chi seguirà le processioni della Settimana Santa: mantenere distanziamento e indossare la mascherina

Sinergia fra tutti i comuni della Penisola Sorrentina. Sono le parole chiave attorno alle quali ruota l’intervista di Positanonews al sindaco di Piano di Sorrento, Salvatore Cappiello. Il sindaco adempie al suo mandato ormai da qualche mese, e ci racconta delle problematiche a cui bisogna far fronte a partire dal tema uffici in affanno, il turismo condizionato dalla guerra, ma anche gli eventi che rilanceranno la penisola sorrentina.

salvatore cappiello

Sinergia fra i sindaci

Il mio auspicio più grande è l’asse e la sinergia fra tutti i sindaci della penisola perché ritengo che il nostro territorio a livello di Regione Campania ha un Pil importante, non è possibile che politicamente conti poco. Secondo me bisognerà fare di tutto affinché il territorio, e quando parlo di territorio intendo la penisola sorrentina, sia totalmente rappresentato a livello istituzionale, quindi regionale e di città metropolitana. Per cui il mio auspicio rimane quello in maniera forte e lotterò sempre affinché questo si possa verificare. Bisogna cercare di creare una sorta di unione dei comuni che vada a incentrarsi su questi temi fondamentali, sia per quanto riguarda la viabilità, per i trasporti. 

Ufficio Economico e Finanziario in affanno

Per quanto riguarda l’ufficio economico e finanziario stiamo avendo una serie di problemi che ritengo non sono legati al nostro modo di agire o alla nostra azione amministrativa. Purtroppo si sono verificati degli incidenti di percorso per cui noi attendiamo il rientro in servizio di una categoria D che è in aspettativa di servizio per maternità, appena dopo il bilancio di previsione con scorrimento di graduatoria prenderemo un’altra categoria D con istruttore direttivo. Chi tornerà e chi arriverà al comune si capirà tra loro se c’è il professionista indicato come responsabile del servizio.

Turismo e ripresa: penalizzati per i conflitti

La verità è che Piano si è dimostrato un comune fatto di imprenditori che lottano. Anche se adesso in molti casi la vera crisi si sta conoscendo proprio oggi. Noi speriamo che vi sia questa famosa ripartenza anche se al covid abbiamo aggiunto questi eventi bellici. Oltre l’aspetto umano e le vittime, ci preme anche l’aspetto economico. Non dimentichiamo che il turismo che veniva da noi, veniva dall’Est. Anche su questo saremo danneggiati. Faremo di tutto e cercheremo di essere presenti in ogni occasione a cominciare dal Pnrr a quelle occasioni che danno respiro alla Penisola Sorrentina.

Cautela per le processioni

Colgo l’occasione per fare un appello a coloro che andranno a vedere le processioni. Faccio un appello affinché siano muniti di mascherine perché sicuramente si creeranno assembramenti. Sappiamo bene che oggi la mascherina all’esterno non è più obbligatoria se non in caso di assembramenti. Sensibilizziamo la cittadinanza ad essere attenta sia alla distanza che all’uso della mascherina. 

Commenti

Translate »