Quantcast

Ospedale Costa d’ Amalfi a Castiglione di Ravello, mancano i medici e così si muore

Più informazioni su

Cercasi medici disperatamente. Proprio alla vigilia del Ponte del 25 aprile, con migliaia di turisti, si acuiscono i problemi della sanità in Costiera amalfitana.  E’ questo il post che vediamo su Facebook del dottor Enrico Scola , in forza all’Ospedale della Costiera Amalfitana a Castiglione di Ravello .

un altro concorso è andato,nessun medico per il Costa d’Amalfi!

Sembra incredibile ,ma sebbene una notte venga pagata potenzialmente 840 euro lordi ,nessuno vuole venire a coprire le notti che i 4 internisti lasciano scoperte .

Il rischio di turni ad 1 solo medico incombe, ma nessuno interviene.

Il disegno di spegnere lentamente il Costa d’Amalfi per consunzione avanza per la gioia di chi si toglie un fastidio,mentre la politica tace fidandosi di false promesse di future soluzioni senza ovviamente assumersi la responsabilità di fare qualcosa

2 dei 4 internisti sono in malattia, per cui ne sono rimasti solo 2 e non si vuole applicare la normativa della rotazione prevista per gli ospedali di zona disagiata. Incredibilmente ruotano rianimatori, cardiologi e radiologi, ma i medici del DEA di Salerno che esplicitamente devono garantire a rotazione la turnazione del PS non si sono mai visti! Si vocifera che il turno del 25 sarà retto dal primario Petrocelli in persona,bel gesto che però non risolve, anche perché chi dovrebbe imporre la rotazione ai suoi e se’ medesimo. Soprattutto i sindaci ancora non sono stati capaci di portare la tematica a livello regionale ovvero da De Luca che deve una volta per tutte dire cosa vuole farne veramente del Costa d’Amalfi

Più informazioni su

Commenti

Translate »