Quantcast

Omicidio Sedda, il 25 maggio la Cassazione deciderà sul ricorso presentato dall’Avv. Luigi Alfano di Sorrento

La V Sezione della Corte di Cassazione ha fissato per il prossimo 25 maggio l’udienza relativa all’omicidio Sedda. La Cassazione deciderà sul ricorso presentato dall’avvocato Luigi Alfano contro il rigetto della Corte d’appello di Roma, dell’istanza di revisione del processo nei confronti di Gianfranco Cherubini, il 61enne condannato all’ergastolo per aver ucciso la moglie, Maria Pina Sedda, il 23 luglio 2002 a Nuoro.
La 42enne Maria Pina Sedda, affetta da un grave deficit uditivo, venne uccisa nella cantina della casa di famiglia. Gianfranco Cherubini alla fine del 2020 si affidò ad un pool di esperti che investigò sul delitto scovando nuovi elementi sui quali punta per la riapertura del processo. A raccogliere le nuove prove sono stati Davide Cannella, investigatore noto per esser stato consulente di parte di Pietro Pacciani e Mario Vanni nel processo al cosiddetto mostro di Firenze, ed Eugenio D’Orio, genetista forense.
Tre in particolare le tracce di sangue e un profilo genetico inedito la cui individuazione potrebbe, secondo la difesa, scagionare Cherubini.
Gli esperti chiamati da Cherubini hanno analizzato le tracce ematiche inedite rilevate nel percorso a ritroso dalla cantina, in cui Maria Pina venne ritrovata dal marito – che diede l’allarme – fino alle scale e verso la via di fuga.
All’epoca del fatto le tracce vennero esaminate semplicemente per accertare se il sangue appartenesse alla vittima ed il risultato fu inequivocabile perché il Dna faceva risalire senza ombra di dubbio ad un uomo.
L’Avv. Luigi Alfano – Consulente Tecnico e Perito Penale in qualità di criminologo forense presso il Tribunale di Torre Annunziata e Napoli, nonché docente scolastico – dichiara: «La Suprema Corte dovrà decidere sulla legittimità della richiesta di revisione basata sul ritrovamento di tre tracce di sangue sulla scena del crimine che non appartengono al condannato Gianfranco Cherubini. In America un simile caso sarebbe già stato da tempo etichettato tra gli errori giudiziari;; in Italia cosa accadrà? La nostra Giustizia si uniformerà al modus operandi sovranazionale, o saremo puntualmente in controtendenza?!».

Commenti

Translate »