Quantcast

MSC CROCIERE PORTA A NAPOLI “VIRTUOSA”

Napoli accoglierà per tutta la stagione estiva MSC Opera e MSC Seaview, raddoppiando così gli scali 

  • Nel 2022 a Napoli la Compagnia avrà effettuato ben 90 scali movimentando circa 250 mila passeggeri
  • Per la stagione estiva 2022 MSC Crociere conferma l’operatività di tutte le 19 navi della flotta che effettueranno ben 450 crociere per 274 destinazioni in tutto il mondo e con 15 porti di imbarco solo in Italia
  • Nel 2023 la città partenopea ospiterà MSC World Europa, la prima nave alimentata a GNL

 Napoli 13 aprile 2022 – MSC Virtuosa approda per la prima volta nel porto di Napoli. Ultima arrivata nella famiglia MSC Crociere, MSC Virtuosa è tra le unità più grandi e moderne della flotta e rappresenta un modello di efficienza energetica nel settore delle crociere. Dopo lo scalo di oggi, la nave tornerà poi in autunno per effettuare crociere settimanali, in partenza dal porto campano ogni lunedì, alla scoperta delle più belle e suggestive destinazioni del Mare Nostrum.

 MSC Virtuosa, che conta ben 2.424 cabine, può ospitare a bordo fino a circa 8.000 persone tra passeggerei e membri dell’equipaggio ed è dotata di un sistema che riduce del 98% le emissioni di ossidi di zolfo (SOx) e del 90% le emissioni di ossidi di azoto (NOx) grazie alle tecnologie più avanzate. In virtù di una ampia gamma di strumenti, consente un notevole risparmio energetico per massimizzare l’efficienza del riscaldamento, della ventilazione e dell’aria condizionata smart.

Inoltre, possiede un avanzato sistema di trattamento delle acque reflue con standard di purificazione più elevati rispetto alla maggior parte degli impianti di trattamento delle acque reflue a terra.

 MSC Virtuosa è anche la prima nave ad ospitare a bordo un bar futuristico dove a servire da bere è Rob, il primo barman robotico umanoide del mare, in grado di preparare infinite variazioni di cocktail con 40 diversi ingredienti e 16 ricette “personali” ed esclusive. Rob ha una sua personalità che si evolve in base all’ambiente e all’atmosfera circostante. Il suo viso a LED può esprimere diverse emozioni e, se è ispirato, può intrattenere i presenti danzando o raccontando barzellette, indovinelli e altre curiosità.

 Con l’arrivo di MSC Virtuosa inizia dunque la stagione estiva di MSC Crociere nello scalo napoletano, che si conferma un porto centrale nella strategia della Compagnia, terzo brand crocieristico al mondo nonché leader in Europa, Sudamerica, Sudafrica e Paesi del Golfo. La destinazione di Napoli vedrà infatti per tutta la stagione estiva ben due navi a settimana: MSC Opera che partirà ogni sabato e MSC Seaview, che invece, salperà ogni lunedì, mentre fino alla scorsa settimana la città ha visto MSC Fantasia scalare regolarmente ogni martedì. Raddoppiano così gli scali della Compagnia nella città partenopea.

Napoli si conferma dunque una meta molto apprezzata dai turisti che la scelgono per le sue bellezze architettoniche, paesaggistiche e gastronomiche, oltre che per le esperienze da poter vivere in una città che è un vero e proprio teatro a cielo aperto con chiese, piazze e musei che sono stati testimoni dei più importanti avvenimenti storici e continuano a regalare emozioni passo dopo passo.

Gli ospiti della nave potranno poi finalmente scendere autonomamente a terra grazie alle escursioni libere introdotte dalla Compagnia a partire dallo scorso 1° aprile. 

 “Quest’anno possiamo contare su un’offerta variegata che prevede la possibilità di vivere una magnifica esperienza di crociera a bordo di 19 diverse navi. Non abbiamo mai avuto una proposta così ricca a livello globale e, in questo contesto, Napoli continua a giocare un ruolo di primo piano, confermandosi porto strategico della Compagnia: ben 2 navi infatti salperanno per tutta l’estate dalla città, MSC Seaview e MSC Opera, e il prossimo anno verrà posizionata qui MSC World Europa, la nave più “verde” della flotta alimentata a gas naturale liquefatto, il combustibile fossile più pulito ad oggi disponibile. In tutto il 2022 prevediamo di effettuare a Napoli 90 scali movimentando circa 250 mila passeggeri”, ha dichiarato Leonardo Massa, managing Director MSC Crociere.

 L’offerta che parte da Napoli comprende dunque la parte migliore del Mediterraneo occidentale, con partenze previste ogni lunedì a bordo di MSC Seaview alla scoperta delle iconiche città portuali di Messina, La Valletta (Malta), Barcellona, Marsiglia e Genova. MSC Opera partirà invece ogni sabato per raggiungere Genova e Palermo, Marsiglia, Barcellona e il nuovo porto d’imbarco di La Goulette (Tunisia).

 Agli itinerari offerti nella stagione estiva, si aggiungeranno le tappe previste nel periodo invernale da MSC Virtuosa, che farà scalo a Napoli oltre a fare tappa a Genova, La Spezia/Firenze, Palma di Maiorca e Barcellona e Marsiglia. 

Ma non è finita qui. Dopo aver trascorso la sua stagione inaugurale nel Golfo Arabico, MSC World Europa sarà posizionata nel Mediterraneo Occidentale e avrà come homeport la città di Napoli, offrendo crociere di 7 notti alla scoperta del Mediterraneo più classico con scali a Genova, Barcellona, Marsiglia, Messina e La Valletta. 

 Con MSC Virtuosa si conferma inoltre l’impegno della compagnia di arrivare a zero emissioni nette entro il 2050. Nel 2023 entreranno nella flotta anche MSC Euribia e Explora I, che consentiranno alla Divisione Crociere del gruppo MSC, che comprende il brand contemporaneo (MSC Crociere) ed Explora Journeys, di contare su un totale di 23 navi.

 MSC World Europa attualmente in costruzione presso il cantiere navale Chantiers de l’Atlantique di Saint-Nazaire in Francia, sarà consegnata nell’ottobre 2022 per poi salpare verso il Golfo Arabico. Questa nave da 2.626 cabine potrà ospitare fino a 6.762 passeggeri, sarà lunga 333,3 metri e avrà una stazza lorda di 205.700 tonnellate. Continuare a investire nelle crociere – con un investimento stimato in circa un miliardo di euro per ogni nuova nave consegnata – significa avere fiducia nelle prospettive del settore, nonostante l’incertezza causata dall’evolversi della pandemia e dalle tensioni a livello geopolitico.

Commenti

Translate »