Quantcast

Libri. Successo de “La città puntellata” di Giuseppe Petrarca.   foto

Più informazioni su

Segnalazione di Maurizio Vitiello – Successo del libro “La città puntellata” di Giuseppe Petrarca.

 

“La città puntellata” di Giuseppe Petrarca.

ISBN 978-88-6872-303-3

Collana: L’arcobaleno

Formato: 13×20 con alette

Pagine 18

Prezzo 15 Euro

 

Napoli è devastata dal sisma del 23 novembre 1980. Il mancato miracolo di San Gennaro di qualche mese prima diventa un presagio di sventura su un popolo abituato alla sofferenza e per questo, forse, in grado di sopportarla meglio di altri. La gente si riversa nelle strade e nelle piazze, le ambulanze sfrecciano per soccorrere i feriti, si scava freneticamente tra le macerie alla ricerca dei sopravvissuti. Nei novanta terrificanti secondi del sisma si incrociano le vite dei protagonisti: il dottor Roberto Vitale, neolaureato in medicina che si adopererà, fin dalle prime ore del disastro, a salvare vite umane; l’insegnante Mariangela Greco alle prese con il fallimento del suo matrimonio con l’imprenditore Salvatore Nazzaro, distrutto dal tracollo finanziario della sua ditta; il giornalista Antonio Di Carlo, inviato nelle zone della Lucania devastate dal sisma e tormentato dall’amore struggente per Mariangela; la professoressa Enza De Martino, che perderà il marito Ciro nel crollo della sua abitazione e il vicequestore Francesco Amendola, alle prese non solo con le faide camorristiche ma anche con la lotta alle organizzazioni criminali che si fiondano sui soldi della ricostruzione. Quella che traspare è una Napoli lacerata nel corpo e nella mente, in cui le macerie reali rappresentano la metafora di quelle che cadranno sulla coscienza civile. La città puntellata si conferma terreno di distruzione, ma al contempo trae la forza per garantire una speranza, seppur precaria.

 

Scheda sull’autore

58 anni.

Vive ed opera a Napoli, dove si occupa di valutazioni tecniche di piccole e medie aziende per un primario gruppo assicurativo. Collabora, da alcuni anni, con l’organizzazione umanitaria, premio Nobel per la Pace, “Medici Senza Frontiere”.

 

Attività letteraria

Nel dicembre 2013 pubblica con Graus Editore il medical thriller “Inchiostro rosso”. Un noir che sfiora le corde dell’attualissimo problema delle lobby farmaceutiche. Nell’aprile 2016 pubblica con Homo Scrivens il secondo medical thriller. “Corpi senza storia”. Un viaggio nella realtà degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il libro ha conseguito il Premio Speciale Megaris 2016, Premio Emily Dickinson 2017, Premio Speciale Concorso 2017 “Un fiorino per l’Inverno” di Monterotondo e Premio Speciale Thriller 2017 “Concorso letterario “Un libro amico per l’inverno” di Rende. Nel 2018 viene ripubblicato con Homo Scrivens Inchiostro rosso”. Vincitore Premio Spoleto Art Festival 2018 opera thriller.

Nel 2018 pubblica, sempre con Homo Scrivens, “L’Avvoltoio”; un noir sull’immigrazione e il traffico illegale di organi umani. Il romanzo preconizza una “pandemia” impressionante consonanza con il dramma che affligge l’intera umanità. Vincitore del Premio Spoleto Art Festival 2018 per la carriera letteraria.

Primo Premio Sezione Classici al prestigioso Premio Garfagnana in Giallo 2018 a Barga. Premio di merito 2018 al concorso Letterario Milano International. A dicembre 2018 riceve il Premio “Campania Felix” dall’associazione giornalisti Flegrei. A febbraio 2019 riceve l’alto riconoscimento alla Camera dei deputati di Roma con il Premio Comunicare L’Europa. Ottiene ad aprile 2019 il Premio Speciale Internazionale fuori concorso Città di Cattolica.

Ad ottobre 2018 intervista a Il Caffè di RAIUNO.

Vincitore, con il racconto Il coraggio di Nikolay”, del Primo Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti di Seravezza 2018.

A settembre 2019 riceve il Premio Spoleto Art Festival 2019 per il libro Corpi senza storia”.

A ottobre 2019 riceve il Primo Premio Rive Gauche a Firenze per il libro “L’Avvoltoio”.

A maggio 2020 pubblica con Homo Scrivens Notte nera”. Al centro del romanzo la sacralità del corpo, il senso di giustizia e l’etica nella malattia. A ottobre 2020 “L’Avvoltoio” ottiene la Menzione Speciale al Premio Grosseto Amore sui Generis e Menzione Speciale -miglior Giallo al Premio Ema- Pesciolino Rosso.

A novembre 2020 “Notte Nera ottiene la Menzione Speciale “miglior Thriller” al Premio Firenze in Letteratura – Rive Gauche e a dicembre 2020 il Premio Speciale Logos Cultura al Concorso letterario Milano Internacional (Premiazione marzo 2022). A settembre 2021 ottiene il Premio Speciale Spoleto Art Festival 2021.

A marzo 2021 pubblica “Terramara” (Delos digital).  A febbraio 2022 ottiene con “L’Avvoltoio” il terzo posto al Premio internazionale Cygnus Aureus – Roma.

Numerose recensioni sui principali quotidiani. Partecipa a diverse opere antologiche.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »