Quantcast

Il Comune di Atrani chiede di contingentare la sepoltura dei cittadini di Castiglione di Ravello nel cimitero comunale

Atrani. Il sindaco Luciano de Rosa Laderchi, con una lettera inviata al Sindaco di Ravello, faceva presente che da tempo i cittadini di Castiglione di Ravello usufruiscono della sepoltura dei propri congiunti presso il Cimitero di proprietà del Comune di Atrani che da solo sostiene le spese di costruzione dei loculi e dei colombari, della custodia, della pulizia, della manutenzione ordinaria e straordinaria, della fornitura di acqua e luce, del taglio di alberi ed erbacce, dell’acquisto di fiori e piante e di altre spese inerenti l’area cimiteriale.
Per tali motivi il Comune di Atrani chiedeva al Comune di Ravello di partecipare alla ripartizione delle spese.
Considerato che non si è avuto riscontro alla nota sopra e che dagli incontri tenuti con l’Amministrazione di Ravello non si è arrivati ad un accordo volto a regolamentare la ripartizione delle spese e preso atto dell’esigenza di evitare l’insorgere di una condizione di emergenza igienico sanitaria connessa con l’impossibilità a procedere agli ordinari seppellimenti, dovuti alla carenza di loculi cimiteriali, il Comune di Atrani precisava che l’unica soluzione possibile resta quella della modifica dell’art. 55 del regolamento cimiteriale contingentando le categorie dei soggetti che possono essere sepolti presso il Cimitero del Comune di Atrani e quindi sopprimendo il punto G dell’art. 55 che concede alle salme dei cittadini di Castiglione di Ravello di poter essere sepolti nel cimitero di Atrani, così come richiesto nell’argomento rientrante nell’Ordine del Giorno della seduta consiliare tenutasi questa mattina.

Il Comune di Atrani chiede di contingentare la sepoltura dei cittadini di Castiglione di Ravello nel cimitero comunale
Il Comune di Atrani chiede di contingentare la sepoltura dei cittadini di Castiglione di Ravello nel cimitero comunale

Commenti

Translate »