Quantcast

Housing Sociale a Sant’Agnello, sospiro di sollievo per le famiglie assegnatarie. Sgombero rinviato al 31 maggio

Sant’Agnello. La Procura di Torre Annunziata, dopo che  il Tribunale del Riesame di Napoli aveva ordinato l’immediato sequestro preventivo dell’Housing Sociale sito in via Monsignor Bonaventura Gargiulo, aveva disposto per il prossimo 22 aprile lo sgombero di 37 famiglie assegnatarie degli alloggi. Una bruttissima notizia che aveva gettato nella disperazione e nell’incertezza i nuclei familiari che, dopo aver atteso a lungo di poter entrare nei propri appartamenti per i quali in molti hanno investito importanti somme di denaro, hanno visto vicina la prospettiva di essere costretti a lasciarli cercando una nuova sistemazione in attesa della decisione definitiva da parte dell’Autorità Giudiziaria.
Dopo aver ascoltato il dirigente dell’ufficio tecnico Franco Ambrosio, è stata rinviata al prossimo 4 maggio l’audizione davanti al GUP  del sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani e del costruttore Antonio Elefante.
In attesa dell’incidente di esecuzione lo sgombero delle 37 famiglie è stato rinviato al prossimo 31 maggio. Un sospiro di sollievo per i nuclei familiari con la speranza che nel frattempo si riesca a trovare una soluzione positiva che permetta loro di non dover lasciare le proprie abitazioni.

Housing sociale a Sant’Agnello: iniziano ad entrare i primi acquirenti

 

Commenti

Translate »