Quantcast

Housing Sociale a Sant’Agnello, si ordina nuovo sequestro. Il 10 maggio vertice in prefettura, ma lo sgombero di 37 famiglie diventa un dramma sociale

Housing Sociale a Sant’Agnello, si ordina nuovo sequestro. Il 10 maggio vertice in prefettura, ma lo sgombero di 37 famiglie diventa un dramma sociale  . A giugno si dovrà mobilitare la Madonna di Pompei, ci vorrà un miracolo per trovare posti per 37 famiglie da sgomberare in piena ondata turistica. La Chiesa, con il Vescovo  di Sorrento e Castellammare di Stabia, è alle prese con le famiglie in fuga dall’Ucraina in guerra con la Russia, e le agenzie immobiliari non trovano un buco neanche a peso d’oro in affitto, oramai è boom turistico.

Intanto gli ultimi aggiornamenti sull’Housing sociale: il tribunale del Riesame ordina il secondo sequestro e, nonostante la proroga fino al 31 maggio firmata dalla Procura di Torre Annunziata, chiede l’immediato sgombero delle 37 famiglie. Non si riesce a sapere molto in questo ginepraio ( ricordiamo dopo il sequestro, vi è stato un dissequestro, poi un nuovo sequestro e questo altro, che fondamentalmente è frutto di una seconda richiesta , con le famiglie prima bloccate, poi entrate e ora sono in attesa dello sgombero ) .

Sentiamo avvocati e tecnici sicuri del fatto loro da entrambe la parti, sinceramente non ci stiamo capendo più niente e lo stesso le famiglie affidatarie nell’housing sociale “Sappiamo solo che abbiamo ricevuto una notifica di un procedimento ”

Il secondo sequestro non porta novità rilevanti per lo sgombero delle  palazzine di via Gargiulo, a Sant’Agnello, quelle che secondo la Procura sono state costruite in maniera illegittima sotto diversi aspetti, perchè lo sgombero già c’era ed è stato rinviato a fine maggio . Come si possano sgomberare 37 famiglie con questa terribile emergenza abitativa davvero non si riesce a capirlo, a questo punto la palla passa al prefetto di Napoli quando ci sarà un vertice per stabilire come fare, ci vorrà l’esercito, ambulanze ( ci sono anche persone disabili ) insomma non si capisce quello che succede.

Dopo il dissequestro 37 dei 53 appartamenti di housing sociale sono stati occupati dagli acquirenti, che hanno versato anticipi per circa 200mila euro ciascuno alla SHS srl, la società amministrata dall’ingegner Antonio Elefante che, insieme al sindaco Piergiorgio Sagristani  e il tecnico Ambrosio aspetta la decisione del GUP , riteniamo abbastanza scontata, per poi proseguire un lungo processo  per lottizzazione abusiva.

Le famiglie stanno completando i pagamenti mensilmente, visto che non hanno ricevuto i mutui, ma c’è chi ha già dato sui 300 mila euro. Le polemiche sulla vicenda ci sono sempre state ma solo sui social network,  almeno pubblicamente, poi  si saprà se ci sono stati esposti o altro ( ma non siamo in possesso di nessuna documentazione , ndr ) , polemiche sul valore sociale dell’operazione, sulle graduatorie, che sono arrivate a scorrere, sui costi degli immobili, sulla stessa realizzazione dell’opera, nessuno che si è preso la briga di far un ricorso al TAR Campania che forse avrebbe chiarito la vicenda prima di questi sviluppi da fantascienza .

Cosa succederà ? Secondo noi il processo va avanti, le condanne non arriveranno per prescrizione, ma  la vicenda non si chiude qui , si giocherà tutto sul considerare o meno l’operazione una lottizzazione, in questo caso potrebbe esserci la confisca e la vicenda diventerebbe un ginepraio amministrativo e civilistico .

L’apestto delle 37 famiglie entra in un altro tipo di discorso in questo momento, più che giuridico sociale, in questo discorso pensiamo all’aspetto umano e sociale non a quello giuridico. Questo tipo di aspetto rientra in quello amministrativo , per questo dovrà essere il Prefetto a individuare una via d’uscita, per questa fase è l’organo competente che dispone delle forze d’ordine che saranno chiamate a questo ingrato compito .  Difficile trovare una soluzione immediata o immaginare un mega sgombero in piena stagione turistica. Quindi si tratta di intervenire sull’aspetto dell’ordine pubblico, ci sarà probabilmente un altro rinvio e poi chi vivrà vedrà.

Commenti

Translate »