Quantcast

Federico Fazio ed Éderson donano una grande vittoria alla Salernitana a Genova con la Sampdoria foto

Federico Fazio ed Éderson donano una grande vittoria alla Salernitana a Genova con la Sampdoria. Serviva una vittoria per tenere accesa la fiammella della speranza salvezza per la Salernitana anche se a pochi secondi dal fischio di inizio d Marassi, la notizia della vittoria del Cagliari contro il Sassuolo poteva avere un impatto devastante sui granata. Invece i ragazzi di Nicola ci mettono ancor più rabbia e sbloccano la gara al 4’ con il redivivo Fazio. La Samp sbanda ed Ederson due minuti dopo si invola verso Audero battendolo sul tempo. I liguri si ricompattano e dopo la mezz’ora con Caputo rientrano in gara. Nella ripresa la girandola di cambi rallenta l’inerzia di una gara frizzante. I doriani cercano il pari i campani si difendono con ordine e attenzione perdendo Sepe per infortunio. Ultimi minuti con forcing blucerchiato ma Gyomber e compagni alzano la linea maginòt. Arriva la vittoria dal lontano gennaio ma forse ormai è troppo tardi.

La Salernitana, dunque crede alla vigilia nel blitz. Nelle ultime giornate la squadra granata è parsa in crescita in termini di gioco e per la capacità di tenere il campo, anche al cospetto di avversari sulla carta più attrezzati. Al Ferraris, però, mister Nicola non cerca applausi ma punti, tre per l’esattezza e cerca di dare continuità alla sua squadra, puntando sullo stesso modulo e, per almeno 9/11, anche sugli stessi interpreti. In attacco torna titolare Federico Bonazzoli, ex di turno motivatissimo a far bene, che farà coppia col diffidato Djuric. In difesa, torna Fazio, al rientro dopo un turno di squalifica. Davanti a Sepe ci sono Gyomber, Radovanovic e appunto Fazio. Sulle corsie laterali confermati Mazzocchi e Ranieri. In mezzo al campo tocca nuovamente a Lassana Coulibaly, Bohinen ed Ederson. In avanti, come detto, i titolari sono Bonazzoli e Djuric, a gara in corso potrebbero subentrare Ribery e Verdi. Mikal è ancora in attesa di una chance per mettere concretamente in mostra i progressi che sta evidenziando in allenamento di settimana in settimana.

Nella Samp Ekdal parte dalla panchina, davanti Quagliarella-Caputo con Giampaolo orfano di Gabbiadini e Giovinco. Sensi orchestrerà in mediana con Candreva, Rincon e Thorsby alle sue spalle. In difesa Bereszynski, Ferrari, Colley, Murru a protezione di Audero. Arbitra Valeri di Roma.

LA PARTITA

Giornata di sole a Marassi per questo Sabato Santo di calcio. Pronti via e Salernitana subito in gol al 4’ con un colpo di testa imperioso del rientrante Fazio. La Samp sbanda e dopo due minuti Ederson si invola sulla sinistra brucia l’avversario e batte Audero. 2-0 e gara in discesa per i ragazzi di Nicola. Al quarto d’ora Djuric viene colpito in mediana ma la Samp non getta la palla fuori. I granata si innervosiscono e Valeri ammonisce Sepe per proteste e il diffidato Djuric. Al 32’ azione orchestrata della Samp, sfera a Caputo che accorcia le distanze. La Salernitana non ci sta e Bonazzoli di testa sfiora il tris. Ma la Samp è viva e in mischia mette i brividi ai campani. Ci prova al 40’ Ederson sfera di poco alta. Nel finale chance per Quagliarella, palla alta.

SECONDO TEMPO

Nella Samp dentro Augello per Murru. Ammoniti in pochi minuti Bonazzoli e Bohinen. Dopo un avvio intenso della Samp ancora Ederson sfiora il raddoppio. Entra Sabiri per Quagliarella e Ekdal per Thorsby. Nei granata fuori Ederson per Kastanos e Ribery per Bonazzoli. Ci prova subito Kastanos, sfera out. Caputo ha una buona opportunità, Sepe in due tempi. Botta per il portiere campano che esce in luogo di Belec. Giallo anche per Ribery e Mazzocchi, anche quest’ultimo diffidato. Buon cross di Candreva, Caputo di testa sfiora il pari. Anche Ranieri ammonito e costretto ad uscire per crampi. Nella Samp. Damsgaard mentre Gagliolo per Ranieri e Mikael per Djuric nei cinque minuti finali.

SERIE A – 33^ GIORNATA – STADIO LUIGI FERRARIS – SABATO 16/4, ORE 14.30

SAMPDORIA-SALERNITANA (PROBABILI FORMAZIONI)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Murru; Rincon, Ekdal, Thorsby; Sensi; Quagliarella, Caputo. A disp: Falcone, Ravaglia, Augello, Conti, Magnani, Yoshida, Supryaga, Candreva, Sabiri, Vieira, Damsgaard, Askildsen, Trimboli. All: Giampaolo

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Ederson, Bohinen, Lassana, Verdi; Djuric, Bonazzoli. A disp: Belec, Russo, Dragusin, Gagliolo, Ranieri, Veseli, Di Tacchio, Kastanos, Zortea, Obi, Mikael, Perotti, Ribery. All: Nicola

Arbitro: Valeri di Roma 2 (Dei Giudici/Lombardo). IV uomo: Colombo. Var: Manganiello (Mondin)

Diretta: DAZN

Dopo l’impegno proibitivo di Roma, arriva per la Salernitana la sfida contro la Sampdoria più alla portata. I granata non hanno più scuse e devono iniziare a fare punti per tenersi in gioco e magari risucchiare ancor di più proprio i blucerchiati.

All’Olimpico è mancato solo il risultato, ma la prestazione c’è stata e allora Nicolaopterà solo per due cambi. Rientrano dalla squalifica Fazio e Bonazzoli. L’argentino prenderà posto in difesa come braccetto sinistro, scalzando Ranieri, insieme a lui i confermati Gyomber e Radovanovic davanti a Sepe. In mediana ci sarà la conferma del trio Ederson, Bohinen e Lassana Coulibaly; giocherà ancora Mazzocchi a destra, novità Verdi a sinistra al posto di Obi. Sarà sfida da ex per Bonazzoli (di proprietà della Samp) che sarà di nuovo il partner di Djuric in avanti. Nicola ha ritrovato anche Diego Perotti che potrebbe essere utile a gara in corso, stesso discorso per Ribery. È rimasto a casa Matteo Ruggeri per influenza, ancora out gli infortunati Mousset e Mamadou Coulibaly, fuori per scelta tecnica Delli Carri, Kechrida e Jaroszynski.
In casa Samp Giampaolo ritrova Conti, Ekdal e soprattutto Damsgaard, ancora fuori Giovinco e Gabbiadini. L’ex tecnico del Milan non ha grossi dubbi. Nel 4-3-1-2 davanti ad Audero dovrebbero agire, da destra a sinistra Bereszynski, Ferrari, Colley e Murru. A centrocampo Ekdal e Thorsby sicuri del posto, Rincon favorito su Candreva come mezzala destra. Sensi dovrebbe agire a supporto di Quagliarella e Caputo.
Fonte salernitananews

Commenti

Translate »