Quantcast

E’ partito ieri mattina il censimento del patrimonio edilizio della città di Capri

Ieri mattina, coordinato dal Consigliere delegato all’Urbanistica della Città di Capri Avv. Enrico Romano e dal Prof. Arch. Antonio Acierno del Centro Lupt della Università Federico II di Napoli, si è tenuto presso il Municipio un incontro per esaminare le modalità operative di primo censimento del patrimonio edilizio della Città di Capri. Il lavoro è finalizzato ad acquisire dati ed informazioni aggiornate sul patrimonio edilizio ai fini della approvazione del nuovo Piano Urbanistico della Città di Capri nonché alla creazione ed aggiornamento dei nuovi strumenti tecnici (GIS, ecc..) in dotazione all’Ufficio Tecnico comunale diretto dall’ing. Salvatore Rossi. Il lavoro di censimento, unitamente al resto già in corso sarà utilizzato, tra l’altro, per l’abbassamento del limite dei frazionamenti delle abitazioni capresi fermi ai 75 mq. da ormai circa quarant’anni. Allo stesso tempo il lavoro sarà utilizzato per elaborare più ampie strategie di sviluppo sostenibile in relazione al patrimonio edilizio e per piani di recupero e riqualificazione delle aree più critiche del territorio (area ex centrale Sippic, Gasto, Due Golfi, Palazzo a Mare) stabilite e volute dall’attuale Amministrazione Comunale e dal Sindaco Marino Lembo.

Commenti

Translate »