Quantcast

Daniele Di Donato orgoglio di Positano , in pianta stabile al San Carlo a Napoli video

Daniele Di Donato, talento nella danza di Positano è stato assunto a tempo intedeterminato e lavorerà in pianta stabile al Teatro San Carlo di Napoli. Il grande ballerino e orgoglio positanese,  per la perla della Costiera amalfitana è un risultato storico, nessuno ha ottenuto mai un risultato del genere ed è davvero straordinario visto che Positano è legata alla Danza avendo ospitato i più grandi della Storia qui , a cominciare da Massine e Nureyev , che sono stati proprietari de l’isola de Li Galli

daniele di donato positano teatro san carlo

La carriera di Daniele Di Donato

Daniele ha iniziato a cinque anni il percorso nella Scuola di danza di Patty Schisa, a Piano di Sorrento, e dopo anni ha deciso che la danza era il suo percorso da intraprendere. Il giovanissimo ballerino all’età tredici anni, dopo aver partecipato al concorso di Frédéric Olivieri, direttore della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, realizza il suo sogno di studiare a livello professionistico, vincendo una borsa di studio per frequentare i corsi. Nell’Accademia milanese ha studiato dal quarto corso fino all’ottavo. Le danze eseguite per il diploma sono state la quarta variazione di Variation for four di Anton Dolin, la Mazurka dalla Suite en blanc di Serge Lifar con la musica di Eduard Lalo, e un passo a due tratto da La stravaganza di Angelin Preljocaj. Daniele ha danzato anche nella sua Positano al Premio Leonide Massine. (Foto di Giuseppe Di Martino)

Commenti

Translate »