Quantcast

Consiglio Comunale di Amalfi, la relazione del consigliere Massimo Malet sul rendiconto della gestione 2021 segui la diretta

Amalfi. Nella seduta odierna del Consiglio Comunale il Consigliere alle Politiche Economiche Massimo Malet relaziona sul rendiconto della gestione anno 2021 – ex art. 227 del D.Lgs. 267/2000: «Oggi è sottoposto all’approvazione di questo consiglio il rendiconto che rappresenta il documento conclusivo del processo di programmazione e di controllo nel quale si rendicontano e si certificano le spese e le entrate effettivamente sostenute per la gestione dell’ente. La rendicontazione è un’attività contabile priva di discrezionalità, in pratica si si tirano le somme di tutte le attività gestionali e si certificano due elementi fondamentali: la regolarità contabile della gestione finanziaria economica e patrimoniale e la rappresentazione dei risultati raggiunti. E questo avviene sia sotto forma di risultanze di tipo numerico sia nella esposizione degli obiettivi raggiunti dall’amministrazione. Tra questi uno dei principali obiettivi dell’azione di questa amministrazione è rappresentato principalmente quello di evitare l’innalzamento della pressione fiscale per i cittadini contribuenti. Tale obiettivo è stato sostanzialmente raggiunto in quanto tutte le imposte comunali non hanno subito alcuna variazione in aumento e ciò è stato reso possibile attraverso l’attenta e costante attenzione posta alla razionalizzazione della spesa principalmente intesa come tutto l’insieme di azioni e di interventi volti ad assicurare una maggiore efficienza ed efficacia all’azione amministrativa. Anche nell’esercizio 2021 con la partecipazione di tutti i settori funzionali dell’ente abbiamo assicurato il pareggio di bilancio e l’equilibrio dei relativi indicatori. Abbiamo ampliato e migliorato sensibilmente i servizi di sostegno sociale per l’affido familiare, i servizi destinati alle classi sociali più deboli e quelli destinati all’assistenza scolastica, abbiamo operato una concreta e razionale selezione degli interventi nel campo delle opere pubbliche, della manutenzione del territorio e di tutti quegli interventi finalizzati alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio esistente.
Dall’esame dei dati puramente contabili e dalla valutazione dell’iniziativa intrapresi nei vari campi di intervento si può cogliere come in ogni settore l’azione amministrativa sia stata equilibrata ed attenta a recepire tutte le richieste emergenti. Nello specifico, per quanto riguarda le entrate tributarie abbiamo riscontrato una buona performance delle entrate evidenziando una dinamica del gettito in linea e con il trend degli esercizi precedenti alla pandemia rispettando così anche la rispettiva previsione del bilancio.
Per quanto riguarda l’imposta di soggiorno il dato definitivo che emerge nell’esercizio finanziario 2021 è di un incasso complessivo di circa 430.000 Euro rispetto ai 220.000 del 2020. Per quanto riguarda, invece, le entrate extra tributarie – cioè quelle che provengono da entrate patrimoniali tra cui gli incassi dei parcheggi, i canoni di locazione degli immobili di proprietà comunale – si attestano nel 2021 intorno ai quattro milioni e mezzo facendo registrare un sostanziale incremento di 900.000 Euro rispetto al 2020 e ciò è dovuto principalmente alla ripresa dinamica dell’aumento degli introiti derivanti dalla gestione dei parcheggi rispetto al 2020.
Pertanto, in considerazione di quanto avrebbe potuto risultare impattante e devastante dal punto di vista finanziario per il duro colpo inferto alle finanze comunali dalla situazione di emergenza pandemica, ha assunto maggiore e più grande rilevanza lo sforzo profuso nel corso dell’anno da questa amministrazione unitamente a tutte le aree funzionali dell’ente per assicurare una corretta ed oculata gestione delle risorse garantendo in tal modo il permanere degli equilibri di bilancio ed il mantenimento dei servizi essenziali».

Commenti

Translate »