Quantcast

Con lo scienziato Marcello Maresca alla scoperta delle tecniche di editing del genoma

Stoccolma – Marcello Maresca, Line and science manager (Senior Principal Scientist Astrazeneca) con esperienza in grandi multinazionali farmaceutiche (Novartis e AstraZeneca) ed esperienze lavorative in Germania, Italia, USA e Svezia, presenta la sua nuova opera scientifica “Genome Editing in Drug Discovery” (curatela di Sumit Deswal; Wiley–Blackwell Editore) testo che si propone di diventare una guida pratica per ricercatori e professionisti che applicano le tecniche di editing del genoma alla scoperta di farmaci in Genome Editing  in Drug Discovery. Ma per comprendere l’importanza del testo proposto dallo Science manager originario di Piano di Sorrento dobbiamo fare qualche passo indietro nel tempo, precisamente al 7 ottobre 2020, aula dell’Accademia reale svedese delle scienze gremita, a ricevere il Premio Nobel per la Chimica sono due donne, due ricercatrici che segneranno una svolta fondamentale nello studio del genoma, sono Emmanuelle Charpentier e Jennifer A. Doudna. Le due chimiche hanno sviluppato una nuova tecnica di editing genetico chiamata CRISPR, potremmo paragonarla ad una potente cassetta degli attrezzi che permette di correggere il DNA di qualsiasi organismo, che è forse la più radicale conquista scientifica della nostra epoca. Le conseguenze che questa nuova tecnica potranno avere, infatti, potrebbero far risparmiare a milioni di persone gli effetti devastanti delle malattie ereditarie o i problemi che crea la disabilità. Con l’avvento di CRISPR, nelle scienze biologiche non si parla più di ingegneria genetica ma, appunto, di editing del genoma. CRISPR, facendo ricorso ad un’altra metafora, “è un comando programmabile per correggere i refusi del DNA”.  In questo contesto si inserisce la pubblicazione del dr. Marcello Maresca, innovatore riconosciuto nell’editing preciso del genoma con numerose domande di brevetto e pubblicazioni scientifiche nel settore, offre in questa sua opera un’esplorazione completa dell’editing del genoma nel processo di scoperta di farmaci, con una copertura della storia della tecnologia, problemi e tecniche attuali, prospettive future e direzioni di ricerca. Il libro discute le tecniche per la modellazione delle malattie, l’identificazione del bersaglio con CRISPR, gli studi sulla sicurezza, l’editing terapeutico e le questioni relative alla proprietà intellettuale. Vengono inoltre presentate la sicurezza e l’efficacia dei farmaci e la scoperta di nuovi bersagli, nonché le terapie di nuova generazione. Marcello Maresca offre suggerimenti pratici per professionisti e accademici coinvolti nella scoperta di farmaci, l’editing del genoma in Drug Discovery è un trattamento completo di una tecnologia che è diventata parte di quasi tutte le prime fasi della pipeline di scoperta di farmaci. I contributi selezionati includono anche: Un’introduzione completa alle applicazioni di CRISPRi e CRISPRa nella scoperta di farmaci; Esplorazioni complete delle applicazioni di modifica del genoma nell’ingegneria delle cellule staminali e nella medicina rigenerativa. Discussioni pratiche sugli aspetti di sicurezza dell’editing del genoma rispetto all’immunogenicità e alla specificità di CRISPR -Cas9 gene editing. Approfondimenti sulle sfide socioeconomiche e bioetiche critiche nel panorama dei brevetti CRISPR-Cas9. Un testo perfetto per ricercatori accademici e professionisti delle industrie biotecnologiche e farmaceutiche, Genome Editing in Drug Discovery di Maresca è senz’altro destinato a guadagnarsi di diritto un posto nelle biblioteche di chimici medicinali, biochimici e biologi molecolari.

A cura di Luigi De Rosa

Generico aprile 2022
Genome Editing in Drug Discovery by Dr.Marcello Maresca (pp.352; Wiley–Blackwell Editore)

Generico aprile 2022
Emmanuelle Charpentier e Jennifer A. Doudna

 

 

 

 

Commenti

Translate »