Quantcast

Castel San Giorgio – FC Costa d’Amalfi 1-0: cronaca e tabellino

CAMPIONATO DI ECCELLENZA

24ª giornata

CASTEL SAN GIORGIO – COSTA D’AMALFI 1-0

77º Conte

CASTEL SAN GIORGIO:

Tesoriero, Esposito, Di Benedetto, Vaccaro, Raimondi, Di Giacomo (31º Siano), Polichetti (59º Carrafiello), D’Angolo (66º Conte), Marrocco, Catalano, Procida.

All. Criscuolo

(a disp. Iannone, Pepe, Scala, Accarino, Romano, Contaldo)

COSTA D’AMALFI:

Manzi, Galiano (78º Vaccaro), Orta, L.Cuomo, Parente, Ferrara (90º Amatruda), Proto, Somma, Infante (69º Di Landro), D.Cuomo, Totaro (87º Reale).

All. Proto

(a disp. Della Spada, Bovino, Imperiale)

Ammoniti: Carrafiello, Conte, Vaccaro, Catalano.

Angoli: 8-4 Costa d’Amalfi

Recupero: 1′ – 4′

Note: espulso D.Cuomo al 58º per somma di ammonizioni. Così no! Così no!! Lo diciamo con decisione, perchè in queste gare tutte le squadre si giocano un obiettivo importante, ed una terna arbitrale, come quella di oggi, non puó prendersi la briga di rovinare le partite.  I biancazzurri escono sconfitti dal Sessa di Castel San Giorgio, ma il protagonista di questa sconfitta è uno: il direttore di gara. Primo tempo equilibrato, meglio i padroni di casa nella prima parte con Manzi che compie un autentico miracolo su una conclusione da pochi passi, poi escono fuori gli uomini di mister Proto che con due occasioni nitide di Somma sfiorano il vantaggio. Nel finale di frazione il primo episodio incriminato: Domenico Cuomo sugli sviluppi di un corner anticipa il difensore avversario e, sotto gli occhi dell’arbitro e di tutti i presenti, viene falciato in pieno.N ell’incredulità generale il fischietto nolano fischia, ma fischia la fine del primo tempo. Proteste vibranti che peró non smuovono il direttore di gara. Nella ripresa parte meglio il Costa d’Amalfi, che si fa vedere a più riprese nelle zone di Tesoriero. Appena prima dell’ora di gioco il secondo episodio: incursione in area di Domenico Cuomo, che arriva a concludere in contrasto con un difensore, un contrasto forte che atterra entrambi i giocatori, ma l’arbitro senza neanche esitare si dirige verso l’attaccante biancazzurro e lo ammonisce per simulazione, espellendolo dalla gara perchè gia ammonito nella prima frazione. Delitto perfetto!!! Nonostante l’inferiorità peró sono proprio gli ospiti a cercare qualche sortita offensiva, ma al 77esimo arriva la doccia fredda: Conte si ritrova una palla al limite, dopo un rimpallo, e fa partire un tiro che si insacca nell’angolo con Manzi che, coperto da un nuvolo di giocatori, riesce solo a sfiorarla. Il finale di gara diventa teso e palpitante, con i biancazzurri alla ricerca di un miracolo, ma il fischio finale sancisce una sconfitta veramente amara ed incredibile. Adesso si fa davvero dura, con due giornate ancora da disputare, perchè adesso in classifica siamo a ridosso della zona playout.

Commenti

Translate »