Quantcast

Arciconfraternita SS Sacramento e Natività di Maria Vergine – Sant’Agnello

Venerdi 15 aprile 2022 ore 2.30 “in cammino per la croce”

Generico aprile 2022

La Reale Arciconfraternita dei laici, annessa alla Chiesa Parrocchiale dei S.S. Prisco ed Agnello, sotto il titolo del “SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine”, fu fondata nell’anno 1424 e ciò è rilevabile dagli atti che si conservano dagli eredi del signore D. Nicola De Madio, pubblico e regio notaio di Sorrento.

Tale storia fu registrata dal Padre fu Pavone, fondatore della Venerabile Congregazione dei Preti nel Collegio del Gesù di Napoli, il quale istituì diverse Congregazioni di Laici.

Gli aggregati a tale pia corporazione ottenevano, in tale epoca, dal Governo, un regio assenso per dare maggiore importanza e vigore alle regole già compilate. Purtroppo questo primo documento andava perduto e così pure un secondo regio beneplacito, ottenuto nel 1440.

La Congregazione ne domandava un terzo, che veniva concesso il 20 maggio 1760 dalla Reale Camera di S. Chiara, come si rileva dalla lapide di marmo sita nella parte sinistra della Congregazione sopra la fonte dell’acqua benedetta.

I fratelli, aggregati a questa pia Congregazione, che passavano a miglior vita, venivano tumulati nella Terra Santa della suddetta Congregazione, benedetta come Cimitero il 16 dicembre 1777 dall’Arcivescovo D. Silvestro Pepe.

Le sorelle, invece, erano tumulate nella Chiesa Parrocchiale S.S. Prisco e Agnello, in una cappella dedicata all’Arcangelo S. Michele, poi al Cuore Purissimo di Maria SS. Acquistata il 4 ottobre 1834, con pubblico istrumento, avuto per mano del notaio D. Luigi Parlato.

Le regole originali della Congregazione furono formate e ampliate dal M. Rev.do Padre Missionario D. Domenico Castellano Napoletano ed approvate dall’Ill.mo e Rev.mo Sig. Arcivescovo D. Ludovico Anastasio il 28 giugno 1723.

Agli inizi del nostro secolo veniva, poi, istituita in questa Reale Arciconfraternita, un’associazione di bambini denominata “Associazione dei Paggi del SS. Sacramento”, allo scopo di riunire i bambini (dalla nascita fino al quindicesimo anno di età) all’ombra di Gesù in Sacramento per gloria di Gesù Eucaristico, per conservare la loro innocenza, per conseguire la pace della famiglia, della Patria, della Chiesa.

Lo Statuto di suddetta Associazione, in data 3 settembre 1907, veniva approvato dal Vicario Generale, Giuseppe Marino, della Curia Metropolitana di Sorrento.

La Reale Arciconfraternita del SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine fu istituita per il culto divino, per cantare le lodi del Signore, di Maria SS. E dei Santi e per esercitare altre opere di pietà e misericordia verso il prossimo: in particolare, un tempo anche quella di accompagnare al cimitero le salme dei confratelli.

I suoi aggregati godono di suffragi spirituali in vita e in morte, in particolare del frutto delle messe in festività particolari (Natività di Maria SS., Cuore Sacratissimo di Gesù, festa di S. Anna, nel giorno del 2 novembre) e di indulgenze plenarie particolari concesse, attraverso gli anni, dai pontefici Benedetto XIV (16.8.1755), Gregorio XVI (22.9.1842), Pio IX (2.8.1853), Pio X (1.2.1907 e 27.2.1907).

Generico aprile 2022
Generico aprile 2022

Commenti

Translate »