Quantcast

Abramovič: l’uomo chiave delle trattative tra Russia ed Ucraina habitué di Positano ed Amalfi

Abramovič: l’uomo chiave delle trattative tra Russia ed Ucraina habitué di Positano ed Amalfi. Tra i partecipanti ai negoziati iniziati martedì a Istanbul sull’invasione russa dell’Ucraina, c’è almeno una persona che formalmente non fa parte di nessuna delegazione: stiamo parlando di Roman Arkadievič Abramovič, imprenditore e politico russo con cittadinanza israeliana, portoghese e lituana, proprietario del Chelsea dal 2003.

Abramovič, una delle persone più ricche al mondo e con stretti legami con il presidente della Russia, Vladimir Putin, si è comportato da uditore, ma non è ancora chiaro quale fosse il suo ruolo e più in generale che cosa stia facendo ormai da settimane, con ricorrenti incontri con delegazioni ucraine e russe a Kiev, Mosca, Varsavia e Istanbul.

Roman Arkadyevič Abramovič, di 55 anni ed originario di Saratov, una città della Russia europea a poche centinaia di chilometri dal confine con l’Ucraina, il paese da cui provenivano i suoi nonni materni, è una vera e propria habitué della Costiera Amalfitana.

Più volte il suo yacht di lusso, M/Y Eclipse, costruito dalla società Blohm + Voss di Amburgo, in Germania, viene visto tra le acque di Positano e di Amalfi. Gli esterni e gli interni sono stati progettati dalla società Terence Disdale Design e dall’architetto navale Francis Design. Misura 163,5 metri ed è il secondo yacht privato più grande del mondo, dato che è inferiore di 17,3 metri rispetto allo Azzam, che è stato varato nell’aprile 2013. Può raggiungere i 25 nodi di velocità massima. Il costo dello yacht è stato stimato in euro 340 milioni, ma una relazione di settembre 2009 ha indicato che i costi finali potrebbero avvicinarsi a 800 milioni di euro

Il costo finale secondo i rumor è di 4.7 miliardi di euro. Il costo di gestione giornaliero è di circa 80.000 euro, con un costo di rifornimento di 1.000.000 per l’utilizzo di una settimana intensa.

Eclipse ha due eliporti, tre elicotteri, 24 cabine ospiti, due piscine (di cui una misura 16 m), varie vasche idromassaggio e una sala discoteca. È anche dotato di tre battelli e di un mini sottomarino che è in grado di raggiungere i 50 metri di profondità. Circa 70 membri di equipaggio sono necessari per far navigare lo yacht.

Per sicurezza, Eclipse è dotato di sistemi di rilevazione di intrusione e di un sistema di difesa missilistico. La suite principale e il ponte dello yacht sono dotati di armature e finestre antiproiettile. Lo yacht, secondo alcune fonti, è dotato di uno scudo antipaparazzi sotto forma di laser che impedirebbe le fotografie.

Eclipse è anche la più grande nave che impiega un sistema di stabilizzazione basato su rotore per contrastare il movimento all’ancoraggio e alla velocità di bassa crociera, basato sull’Effetto Magnus.

Ma non c’è solo Eclipse . Tre yacht finora rimasti quasi nascosti che ora segreti non lo sono più. Roman Abramovich di grandi barche è un noto appassionato oltre che facoltoso collezionatore. Ma chi credeva che la sua flotta comprendesse “solo” i già famosi Solaris ed Eclipse, può aggiungere altri tre nomi alla lista: HaloGarçon e Sussurro. I cinque yacht in totale hanno un valore di quasi un miliardo di dollari. La scoperta è merito di un’inchiesta del Financial Times sui beni del miliardario.

Ma lasciamolo stare, se ci porta la pace, avvelenamenti dei falchi permettendo, si tenga pure dieci yacht…

Commenti

Translate »