Quantcast

Truffatori in fuga, acciuffati a Cava de’ Tirreni dopo l’allerta di un’anziana

Truffatori in fuga, acciuffati a Cava de’ Tirreni dopo l’allerta di un’anziana. Rocambolesco inseguimento da Nocera Inferiore a Cava de’ Tirreni, per acciuffare due truffatori. Rinvenuta solo l’auto a bordo della quale, i malviventi hanno raggiunto la città metelliana, dopo aver tentato una truffa ad un’anziana di Nocera Inferiore che, resasi conto del tentativo di raggiro, ha allertato le forze dell’ordine.

È quanto accaduto ieri, intorno alle 10, quando due uomini a bordo di una Fiat 500 L, si sono dati alla fuga ma sono stati inseguiti dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, fino a Cava de’ Tirreni. Gli inquirenti sospettano che, prima di essere individuati, i due malviventi abbiano tentato una truffa proprio a Pregiato, dove hanno abbandonato l’auto sotto un ponticello in via De Filippis. L’auto è poi risultata noleggiata con un prestanome. Una volta giunti a Cava i carabinieri di Nocera sono stati supportati dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza cavese, retti dal vicequestore Giuseppe Fedele ma i due malviventi hanno fatto perdere le proprie tracce. In un primo momento l’auto dei truffatori ha accostato nei pressi della farmacia di via De Filippis, dove pare abbiano tentato un’altra truffa. Vistisi braccati, uno di loro si è dato a precipitosa fuga verso via Luigi Ferrara. I guidatore della 500 L ha proseguito in retromarcia la sua corsa per circa 300 metri. Ormai in trappola, ha abbandonato l’auto all’inizio del ponticello che conduce sul parallelo ponte di via De Fabbri e da lì si è dato alla fuga. Le forze dell’ordine stanno visionando i filmati delle telecamere per arrivare all’identificazione dei malviventi.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »