Quantcast

Sorrento. L’urlo contro la guerra dai versi di Torquato Tasso

Il Mago Ismeno:

Ciascun, qua giù, le forze e ’l senno impieghi
Per avanzar fra le sciagure e i mali:
Chè sovente addivien che ’l saggio e ’l forte
Fabbro a se stesso è di beata sorte.

Torquato Tasso – Gerusalemme liberata (1575)  Canto Decimo

In occasione delle celebrazioni della nascita di Torquato Tasso l’11 Marzo, inserite ne I COLORI DI LUCIO, e organizzate dall’Istituto di Cultura Tasso presieduto da Luciano Russo, importanti relatori si sono succeduti a parlare del Tasso. Ad aprire il convegno il prof Nuccio Ordine, che dopo aver sferzato la scuola per la inadeguatezza dei sui programmi, chiude l’applauditissima lectio magistralis con un urlo appello contro la guerra usando i versi pronunciati da Ismeno nella Gerusalemme Liberata al canto decimo. Grande effetto ed emozione in sala gremita di studenti e docenti.   Nuccio Ordine (Diamante, 18 luglio 1958) è un letterato e accademico italiano, professore ordinario di letteratura italiana presso l’Università della Calabria, ed è internazionalmente riconosciuto come uno dei massimi studiosi del Rinascimento e di Giordano Bruno.  Di lui il filosofo francese del Collège de France Pierre Hadot ha scritto : «Nuccio Ordine, ben noto ai lettori per i suoi eccellenti lavori su Giordano Bruno, è anche uno dei migliori conoscitori attuali del milieu sociale, artistico, letterario e spirituale dell’età del Rinascimento e degli inizi dell’Età moderna»

Commenti

Translate »