Quantcast

Solidarietà. Sorrento lancia la “Pacestiera”: ricavato in beneficenza per l’Ucraina

L'idea che ha subito raccolto l'apprezzamento del sindaco di Sorrento, Massimo Coppola

Solidarietà. Sorrento lancia la “Pacestiera”: ricavato in beneficenza per l’Ucraina.
L’ha battezzata “Pacestiera”. Una pastiera della pace, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma dell’Ucraina, quella inventata dal pasticciere sorrentino Antonio Cafiero. Un’idea che ha subito raccolto l’apprezzamento del sindaco di Sorrento, Massimo Coppola.
Con l’apprestarsi della Pasqua, potremmo tutti contribuire in modo concreto ad alleviare le sofferenze del popolo ucraino, portando sulle nostre tavole questa specialissima pastiera, decorata con i colori della pace – spiega Coppola – Un simbolo di solidarietà verso tutti coloro che hanno perso tutto a causa della guerra, e verso i quali non possiamo che offrire un piccolo aiuto“.
La vendita della “Pacestiera” contribuirà infatti alla raccolta fondi per l’acquisto di medicinali da spedire in Ucraina, organizzata da don Luigi Castiello, cappellano dell’Ospedale del Mare di Napoli.
Dal canto suo, il maestro Cafiero lancia un appello ad altri colleghi, affinchè realizzino nei propri laboratori altre “Pacestiere” da destinare alla solidarietà.

Solidarietà. Sorrento lancia la "Pacestiera"

Commenti

Translate »