Quantcast

Salvini in Polonia contestato dal sindaco di Predmysl “Venga con me a contestare Putin”

Più informazioni su

    Non è andata per niente bene la visita di Salvini in Polonia a quanto pare . «Io non la ricevo, venga con me al confine a condannare Putin». Mostrandogli una maglietta con il volto del leader russo, il sindaco di Predmysl ha detto così a Matteo Salvini, appena giunto dall’Italia nella cittadina a una decina di chilometri al confine con l’Ucraina. Wojciech Bakun ha prima ringraziato l’Italia e poi ha mostrato al leader della Lega la T-shirt col volto del dittatore russo (che Salvini aveva indossato in varie occasioni). Quindi l’affondo.

    Predmysl

    Intanto un gruppo di italiani, presenti alla scena, ha contestato il leader leghista, in missione con i volontari di «Ripartiamo onlus», urlando: «Buffone». Salvini non ha raccolto la provocazione dicendo di essere lì per portare «aiuti e la pace». Prima di arrivare, su Facebook aveva postato: «Al lavoro per restituire Pace, casa e sorriso a questi bimbi e a queste mamme. Che questo 8 marzo, passato insieme alle donne fra Polonia e Ucraina, sia l’ultimo 8 marzo di guerra».

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »