Quantcast

Salernitana :la probabile formazione

Più informazioni su

    JUVENTUS-SALERNITANA – PROBABILI FORMAZIONI (ALLIANZ STADIUM ORE 15)

    JUVENTUS (3-5-2). Perin; De Sciglio, De Ligt, Chiellini; Cuadrado, Danilo, Arthur, Rabiot, Pellegrini; Dybala, Vlahovic. A disp: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Miretti, Bernardeschi, Morata, Soule, Kean. All. Allegri.

    SALERNITANA (4-4-2). Sepe; Mazzocchi, Gyomber, Fazio, Ruggeri; Kastanos, L. Coulibaly, Ederson, Verdi; Bonazzoli, Djuric. A disp: Belec, M. Coulibaly, Ribéry, Bohinen, Radovanovic, Ranieri, Zortea, Obi, Dragusin, Gagliolo, Perotti, Mikael. All. Nicola.

    ARBITRO: Ayroldi (De Meo e Mokhtar). IV uomo: Marchetti. Var: Abisso/ Alassio.

    DIRETTA DAZN

    Le probabili formazioni di Juventus-Salernitana

    Un’impresa. Proibitiva, ma non impossibile. Contro una delle big del calcio italiano, scottata dall’ennesima prematura eliminazione in Champions League e proiettata in una rincorsa alle posizioni di vertice non più utopistica visto il cammino balbettante dell’Inter. Alla sua prima all’Allianz Stadium, la Salernitana affronta la Juventus nel momento peggiore. Servirà una prova di coraggio e di grande attenzione per tornare da Torino con qualche punto in saccoccia.

    Le scelte dei due allenatori

    Tracciata la strada, Nicola non contempla deviazioni. Malgrado i punti finora ottenuti siano inferiori a quelli attesi o quantomeno sperati vista la difficoltosa – eufemisticamente parlando – situazione di classifica. Così il tecnico ex Torino – per lui sarà quasi un derby – cambia un solo interprete rispetto all’undici che ha sfidato il Sassuolo. Torna Mazzocchi sul binario destro dopo il problema alla caviglia. Conferma in blocco per gli altri elementi. Con Fazio c’è ancora Gyomber, Ruggeri preferito a Ranieri a sinistra davanti a Sepe. Nessuna novità in mediana ed in attacco. Ederson recupera e agirà accanto a Lassana, Kastanos e Verdi gli esterni. Tandem offensivo Bonazzoli-Djuric.

    Acque agitate alla vigilia in casa Juventus. Allegri ha gli uomini contati a centrocampo dove è costretto ad adattare Danilo, non nuovo nel ruolo. Con Vlahovic, già castigatore dei granata a dicembre con la maglia della Fiorentina, c’è Dybala e non Morata. Tra i pali chance per Perin, Arthur fungerà da regista.
    fonte salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »