Quantcast

Positano, l’attore Giuseppe Rispoli e la favola di “Dadà”. Un inno alla pace segui la diretta

Positano. L’attore Giuseppe Rispoli, originario della perla della costiera amalfitana, ancora una volta dimostra la sua grande sensibilità di artista e di uomo dedicando una sua favola al tragico momento che stiamo vivendo a causa della guerra che, non troppo distante da noi, sta mietendo migliaia di vittime innocenti.
Davanti al dolore Giuseppe risponde con la sua Arte e racconta la storia di “Dadà”, un personaggio amante della lettura e delle gioie semplici che decide di reagire alla guerra non imbracciando un’arma né con sentimenti di odio, ma con un gesto pieno d’amore e che lascerà tutti a bocca aperta.
La guerra è quanto di più atroce possa esistere perché mette gli uomini gli uni contro gli altri, i più forti contro i più deboli e non ha pietà nemmeno dei bambini e degli anziani. Uccidere un proprio simile solo perché indossa i colori di un’altra nazione è aberrante, perché dietro quelle divise e quelle armi ci sono gli occhi di uomini impauriti e costretti a combattere, uomini che hanno lasciato i propri affetti più cari ed il caldo ed accogliente rifugio delle proprie case per imbracciare un fucile e diffondere l’odio e la violenza.
Quella di Giuseppe è solo una favola dal finale lieto e fantasioso ma ci insegna sicuramente il valore della solidarietà e della collaborazione e come la guerra e l’odio si combattono solo con l’amore perché dove manca l’amore l’umanità ha perso.
Sarà solo un racconto e non basterà a fermare i fiumi di sangue che stanno scorrendo ma ci auguriamo che al più presto le armi possano tacere ed ogni uomo possa tornare a vivere in modo sereno ed a godersi la bellezza della vita proprio come Dadà.
Un grazie a Giuseppe per questo bellissimo racconto che getta un po’ di amore a riscaldare il freddo di questo momento.

Commenti

Translate »