Quantcast

Piano di Sorrento, gabbiano ferito in Via Bagnulo . Il post di Claudio d’ Esposito WWF

Piano di Sorrento, gabbiano ferito in Via Bagnulo . Il post di Claudio d’ Esposito WWF Terre del Tirreno  di domenica scorsa
Il recupero di fauna selvatica soggiace a regole e protocolli ben precisi e la Legge attribuisce ruoli e mansioni, oltre che risorse, per gestire l’annoso problema del recupero della fauna in difficoltà che necessita di essere trasportata all’unico Centro di Recupero della Campania che è il Frullone di Napoli!
Il WWF ha sempre messo in primo piano la salute degli animali… collaborando gratuitamente nel limite delle proprie disponibilità a coordinare i recuperi e i trasporti di tali animali.
Tuttavia però con l’individuazione di un focolaio di AVIARIA in Penisola sorrentina è scattato un protocollo di urgenza e obblighi ben precisi: con il rischio “aviaria” associazioni e cittadini sono diffidati dal prelevare, maneggiare, detenere e trasportare uccelli feriti.
E’ fatto OBBLIGO alle forze dell’ordine e ai veterinari reperibili dell’Asl di competenza di recuperare con IMMEDIATEZZA tali animali e spedirli al CRAS il Frullone di Napoli!
E’ assurdo che tali enti, che ci risulta siano stati avvisati per tempo (circa alle ore 16), alle ore 21 del 27 marzo 2022 non siano ancora intervenuti. Il povero gabbiano parrebbe sia ancora adagiato in uno scatolo nei pressi della concessionaria.
L’omissione è ancor più grave in sospetti casi virali.
Il WWF provvederà a sporgere formale denuncia per accertare fatti e responsabilità anche di carattere omissivo!

Aggiorniamo il post, l’ASL Veterinaria è poi intervenuta come ci informa Charlie 57 Peppe Coppola Photo 105

Commenti

Translate »