Quantcast

Lettere da Piano di Sorrento – Salviamo Villa Fondi!

LETTERE DA PIANO DI SORRENTO: “SALVIAMO VILLA FONDI!!!!”

Nonostante tutto il male che arrechiamo alla Natura, da diversi giorni, come primizia di primavera, nel giardino di via dei tigli a Piano, sono fiorite due piccole piante ed intorno ai germogli si ode un piacevole, leggero ronzio: piccole api, sentinelle del creato.
Timidamente, in Penisola, appaiono i primi segni del rinnovo naturale. Quale migliore momento per godere di Villa Fondi, del meraviglioso parco che affaccia sul Golfo di Napoli.
Ma Villa Fondi , anche se accessibile, non è fruibile completamente, il personale quasi tutto in pensione,  il Museo Vallet è ancora chiuso . Dal mese di dicembre una locandina parla di lavori da farsi che non sono specificati.
La campagna vaccinale ormai è evaporata, si parla di emergenza finita e si tende ad una liberalizzazione rapida, nonostante che i contagi del virus siano in aumento.
In poche parole ci sono tutte le premesse per ritenere fondati i nostri timori, già espressi in un precedente articolo su Positanonews. Leggiamo, con piacere, che la redazione di Positanonews ha raccolto il nostro grido di dolore per la Villa Fondi.
Non vorremmo che si verificasse quanto avvenne anni addietro, durante l’Amministrazione Ruggiero, e cioè quel progressivo lassismo, Vangelo di abbandono della Villa, mancata manutenzione arborea e generale che portò, con evidente degrado, alla chiusura per il paventato pericolo di caduta dei rami degli alberi e, successivamente, alla decisione di ricorrere a trattativa privata nell’impossibilità economica e di organizzazione per poter gestire quel bene pubblico dotato di notevole valore ambientale ma trascurato sino alle estreme conseguenze.
È mai possibile che questa Villa, questo giardino pubblico, fiore all’occhiello per il Comune di Piano, ed anche attrazione turistica, debba finire nelle mani di chi, molto probabilmente, non ne curerebbe più i valori estetico culturali.

avv. Augusto Maresca

Commenti

Translate »