Quantcast

L’eccidio di Cielo Drive dove mori Sharon Tate moglie di Polanski uccisa incinta nel film C’era una volta a… Hollywood

Più informazioni su

    L’eccidio di Cielo Drive dove mori Sharon Tate moglie di Polanski uccisa incinta nel film C’era una volta a… Hollywood

    Regia: Quentin Tarantino
    Con: Brad Pitt , Clifton Collins Jr. , Emile Hirsch , Scoot McNairy , Michael Madsen , Damian Lewis , Leonardo DiCaprio , Dakota Fanning , Al Pacino , Lew Temple , Zoe Bell , Maurice Compte , Margot Robbie , Timothy Olyphant , Kurt Russell , Luke Perry , Julia Butters , Nicholas Hammond , Damon Herriman , Margaret Qualley

    Quantin Tarantino fa viaggiare in parallelo la tragica vicenda di Sharon Tate con quelle dei suoi protagonisti, Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), un attore in cerca di “svolta”, e Cliff Booth (Brad Pitt, per questo ruolo premiato con il suo primo Oscar), sua controfigura nonché amico. Un film che è anche un tributo all’ultimo periodo dell’età d’oro di Hollywood.
    È il 1969 e siamo a Los Angeles. Rick Dalton, star della televisione in declino, sta cercando di sfondare al cinema, ma Hollywood non è più la stessa. La vita lo porta, insieme al suo stuntman Cliff Booth, a trasferirsi per sei mesi dall’altra parte dell’oceano, dove tra l’altro troverà anche moglie. Ma le vie di Hollywood potrebbero non essere chiuse per sempre. Rick e Cliff torneranno a Los Angeles proprio durante la notte dell’8 agosto 1969, una notte che ha segnato la città e tutto il Paese, passata alla storia per la strage di Cielo Drive…

    L’eccidio di Cielo Drive fu un omicidio di cinque persone condotto da membri della “Famiglia Manson” tra l’8 e il 9 agosto 1969.

    Quattro membri della famiglia entrarono nella casa, che era stata da poco affittata dall’attrice Sharon Tate e dal regista Roman Polański che si erano da poco sposati, armati con un revolver calibro 22 Hi-Standard Double Nine Longhorn “Buntline” Styled,[2] di coltelli e con una corda di nylon lunga tre metri. Uccisero la Tate, incinta di otto mesi e mezzo, insieme a tre amici che erano in visita in quel momento, e un ragazzo di 18 anni, che venne ucciso mentre stava lasciando l’abitazione del custode. Polański non era presente nella notte degli omicidi, dato che era a Londra e stava lavorando a un film in Europa (Il giorno del delfino, che avrebbe dovuto dirigere).

    Gli omicidi furono commessi da Tex Watson (23 anni), Susan Atkins (21 anni) e Patricia Krenwinkel (21 anni), sotto la guida di Charles Manson. Watson accompagnò in auto Atkins, Krenwinkel e Linda Kasabian dallo Spahn Ranch alla residenza su Cielo Drive. Manson, un aspirante musicista, aveva precedentemente tentato di stipulare un contratto con il produttore discografico Terry Melcher, che era un precedente affittuario della casa (dal maggio 1966 al gennaio 1969) insieme al musicista Mark Lindsay e all’allora fidanzata di Melcher, l’attrice Candice Bergen. Melcher aveva ignorato Manson, lasciandolo scontento.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »