Quantcast

Il cuore della Penisola Sorrentina si è aperto: visita al centro di raccolta per l’Ucraina a Sant’Agnello. ECCO COME FUNZIONA

Il cuore della Penisola Sorrentina si è aperto: visita al centro di raccolta per l’Ucraina a Sant’Agnello. Questa mattina siamo stati presso il centro di raccolta per l’Ucraina di Sant’Agnello, al quale fanno riferimento i Comuni della Penisola Sorrentina e quelli di Positano e Praiano.

Il direttore di Positanonews si è recato questa mattina a Sant’Agnello con un solo scopo , non quello di scrivere storie tanto per scriverle, ma di documentare e poter dare informazioni, di poter aiutare con la stampa comunicando meglio possibile, preferiamo andare di persona che seguire post e link su facebook, instagram o twitter. Abbiamo visto persone impegnate che ci credono , e abbiamo visto tanto materiale . Ci ha molto colpiti una frase in particolare: “Il cuore della Penisola Sorrentina si è aperto”. 

Abbiamo sentito una ucraina che si sta impegnando con i volontari per la raccolta “Ci sono più viaggi durante la settimana poi vanno in alcuni punti di raccolta organizzati dalla comunità ucraina da Napoli a Firenzi, i beni arrivano a Vov in Ucraina, molto importanti i medicinali… La situazione è molto difficile. Davvero un sentito grazie a tutti ”

Per quanto riguarda l’ospitalità per mamme e bambini ci arrivano tante richieste ebbene la comunità ucraina si sta organizzando “Ci organizziamo per ospitare quanto più possibile parenti in difficoltà, bambini e donne, gli uomini sono costretti a rimanere. In questo ci aiuta molto la chiesa” . Pertanto consigliamo di rivolgersi alla stessa comunità, alla Chiesa e alla Protezione Civile che può indirizzare e dare suggerimenti .

Sono tante le persone, da Massa Lubrense a Vico Equense, da Positano e da Praiano, a dimostrare solidarietà nei confronti della popolazione ucraina. Grosso, dunque, il lavoro dei volontari, che fanno partire vari camion in direzione di Napoli, dove poi vengono smistati in Ucraina.

La penisola sorrentina si mobilita per aiutare la popolazione dell’Ucraina duramente provata dal conflitto in corso. Avviata una raccolta di generi di prima necessità ed anche di fondi per la Croce Rossa.

“La comunità della Penisola Sorrentina – si legge nell’avviso pubblico – ha indetto una raccolta beni e fondi per la popolazione Ucraina. La raccolta avrà luogo da oggi, lunedì 28 febbraio, presso la sede della Protezione Civile di Sant’Agnello in piazza della Libertà, dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle ore 15:30 alle 19”.

È possibile sostenere l’iniziativa donando viveri a lunga scadenza, coperte ed abbigliamento invernale, sacchi a pelo, garze, bende, siringhe, bende elastiche, cotone idrofilo, cerotti, candele, sacchi vuoti, accumulatori di energia (power bank).

Inoltre è possibile donare fondi direttamente alla Croce Rossa Italiana all’Iban IT93H0200803284000105889169 con la causale “emergenza Ucraina”.

Per info: 3395945716.

La richiesta si concentra su medicinali e derrate alimentari, in particolare cibi pronti da mangiare. Aggiungiamo anche cibo per animali. Stop ad abiti e coperte.

Ecco i farmaci che possono servire: antidolorifici, antibiotici, antinfiammatori, vitamine e integratori, garze, bende e cerotti, disinfettanti, siringhe e lacci emostatici, prodotti per bambini.

Commenti

Translate »