Quantcast

Formula Uno – Qualifiche G.P d’Arabia Saudita, alle furie rosse risponde “Checo” Perez.

Il messicano della Red Bull conquista la pole sul circuito di Jeddah precedendo le due Ferrari di Leclerc e Saiz. Quarto Verstappen. Al Q2 bandiera rossa per un terribile incidente a Mick Schumacher fortunatamente senza conseguenze per il pilota tedesco. Clamoroso Hamilton con il 16° tempo ed eliminazione nel Q1. Domani  partenza alle ore 19,00.  

Era il pilota con più GP senza una pole position, ma oggi pomeriggio sul circuito di Jeddah ,Sergio Perez  dopo  215 GP, è riuscito finalmente nell’impresa. Un giro sensazionale ed impossibile da ripetere, come lo stesso pilota ha dichiarato a fine qualifica.

Checo Perez

Soltanto 25 millesimi dividono Perez da Leclerc e 202 millesimi dall’ altro ferrarista Carlos Sainz. A fine sessione una Charles Leclerc sorpreso del tempo di Perez ha dichiarato: “Non mi aspettavo un tempo simile, il mio giro era buono. Ho dato tutto nel Q3. Domenica speriamo di partire bene” . Mentre per Carlos Sainz che scatterà in terza posizione sulla griglia:   Vado meglio con gomme usate che con gomme nuove. Ho fatto un buon giro, mi hanno beffato di poco. In gara sarà importante la strategia, con un buon passo possiamo vincere“. Ancora una volta quindi una Ferrari in palla quella vista questo pomeriggio sul circuito di Jeddah, che sta a dimostrare la  forte competitività  ma soprattutto l’affidabilità della vettura di Maranello per il mondiale 2022. Per il team principal Mattia Binotto “la differenza  con il tempo  Perez è poca, si poteva fare la pole ma poco importa. Siamo contenti del risultato e di essere competitivi anche su una pista molto diversa dal Bahrain. Finora abbiamo visto tre piste, la macchina si è sempre comportata bene su varie configurazioni. E’ una macchina versatile, che i piloti riescono a sfruttare bene.”

Sono state delle Qualifiche incredibili con una immediata  un’enorme sorpresa, l’eliminazione di Hamilton in Q1. Per l’inglese della Mercedes, all’improvviso la macchina è diventata difficile da guidare”.  Il sette volte campione del mondo partirà quindi in ottava fila. La Q2 è stata sospesa, successivamente, a circa 5 minuti dal termine dopo il terribile incidente di Mick Schumacher.

incidente Schumacher

Il pilota della Haas ha perso il controllo della sua vettura su di un cordolo ed è andato a muro mentre viaggiava a oltre 220 chilometri orari. Il tedesco è stato trasportato al centro medico prima di finire in ospedale per ulteriori controlli. Fortunatamente le sue condizioni non destano preoccupazioni. In serata il team Haas ha tuttavia comunicato che Mick Schumacher domani  non correrà   Gp dell’Arabia Saudita e  non potrà neppure essere sostituito. adifendere i colori del team statunitense  resta quindi soltando il pilota danese Kevin Magnussen. Così domani la griglia di partenza:

1a fila: Sergio Perez (Mex/Red Bull), Charles Leclerc (Mon/Ferrari

 2a fila: Carlos Sainz (Spa/Ferrari), Max Verstappen (Ola/Ferrari)

 3a fila: Esteban Ocon (Fra/Alpine), George Russell (Gbr/Mercedes)

 4a fila: Fernando Alonso (Spa/Alpine), Valtteri Bottas (Fin/Alfa Romeo)

 5a fila: Pierre Gasly (Fra/Alpha Tauri), Kevin Magnussen (Dan/Haas)

 6a fila: Lando Norris (Gbr/McLaren), Daniel Ricciardo (Aus/McLaren)

 7a fila: Guanyu Zhou (Cina/Alfa Romeo), Mick Schumacher (Ger/Haas)

 8a fila: Lance Stroll (Can/Aston Martin), Lewis Hamilton (Gbr/Mercedes)

 9a fila: Alex Albon (Tha/Williams), Nico Hulkenberg (Ger/Aston Martin)

10a fila: Nicholas Latifi (Can/Williams), Yuki Tsunoda (Gia/Alpha Tauri)

circuito di Jeddah

In merito alla sicurezza  circa lo svolgimento della gara, dopo l’attacco missilistico a un impianto petrolifero non lontano dal circuito, a termine di colloqui durati fino a tarda notte, Fia e F1 hanno diramato un comunicato ufficiale che  assicura il normale svolgimento del Gran Premio.  Il Governo e le autorità locali assicurano che l’evento si svolgerà in piena sicurezza e non vi è motivo di preoccupazione. Mentre  l’associazione dei piloti, dopo un primo momento di smarrimento,ha diramato una nota con la quale si  evidenziava che  le prove e la gara sono state confermate.  Domani pertanto lo spettacolo è ancora una volta assicurato e l’appuntamento per i tifosi Ferrari e della F1 sarà  per le  ore 19,00 (italiane) per il GP di Arabia Saudita, seconda prova del Mondiale di Formula Uno 2022.  – 26 marzo 2022 – salvatorecaccaviello

Commenti

Translate »