Quantcast

Formula Uno, GP Arabia Saudita 2022: le pagelle di Carlo Ametrano

Formula Uno, le classiche pagelle dello scrittore stabiese Carlo Ametrano intervenuto in esclusiva al termine del GP dell’Arabia Saudita vinto da Max Verstappen

Carlo Ametrano Formula Uno

Formula Uno, GP Arabia Saudita 2022: le pagelle di Carlo Ametrano
INSERITO DA CARLO AMETRANO
Se questa è la Formula Uno, non possiamo che non metterci comodi. A Jeddah, in una gara fantastica, vince Max Verstappen che chiude davanti a Charles Leclerc e Carlos Sainz. Il parziale, alla seconda gara della stagione, parla adesso chiaro: 1-1 tra la scuderia italiana e quella austriaca; 1-1 tra Leclerc e Verstappen che, come in Bahrain, hanno regalato grande spettacolo. Tanti gli eventi che hanno compromesso la gara e regalato allo stesso tempo ancora più spettacolo. Leclerc ci ha provato, ma la fortuna non è stata dalla sua parte. La virtual safety car ha permesso il recupero di Verstappen, che da un distacco di due secondi è riuscito ad avvinarsi per poi sfruttare il DRS per prendersi la prima posizione.

Oggi abbiamo ascoltato per la nostra rubrica “Un voto per la Formula Uno” lo scrittore stabiese Carlo Ametrano, autore del libro “Ayrton… per sempre nel cuore” e grande appassionato di Formula Uno.

Pubblichiamo l’estratto dell’intervista telefonica

Ciao Carlo, prima di iniziare con il pagellone ti chiediamo una considerazione sulla gara.
“La gara è stata bellissima. Tanti duelli, soprattutto tra Verstappen e Leclerc. Tanto spettacolo, questa Formula Uno mi sta convincendo”.

Primo posto per Max Verstappen a termine di una grandissima gara. Che voto gli diamo?
“Ha battagliato fino all’ultimo e ha portato a casa una vittoria straordinaria. Voto 10”.

Seconda piazza per la Ferrari di Leclerc, al termine di un grande duello con Verstappen. Voto?
“Ha fatto anche lui benissimo. Nei primi due Gran Premi ha svolto un ruolo da protagonista. E’ molto competitivo, vediamo come andrà in Australia. Voto 8”.

Ultimo gradino del podio per l’altra Ferrari di Sainz. Che ne pensi?
“Ha senza dubbio le capacità di stare davanti a Leclerc. Sta spingendo tanto ma aspetto che entri del tutto in feeling con la vettura. Voto 7”.

Quarta piazza per il poleman Sergio Perez. Voto?
“Ha fatto una buona gara, niente di che. E’ stato anche sfortunato, dopo l’errore di Latifi che ha scaturito la Safety car. Voto 6.5”.

In quinta posizione c’è la prima Mercedes, quella di Russell. Che ne pensi?
“Il suo l’ha fatto. Ha portato a casa una buona posizione e chiude davanti al compagno di squadra. Voto 6.5”.

Sesta piazza per Ocon ancora in zona punti.
“Un pilota sempre super solido. E’ un martello che dà punti e stabilità. Voto 6.5”.

Che mi dici del settimo posto di Norris?
“Devono un po’ svegliarsi. Meglio ovviamente rispetto al Bahrain però così di certo non ci siamo. Si deve assolutamente migliorare. Voto 6.5”.

Che voto dai all’ottavo posto di Gasly?
“Sufficiente, valutando che la sua era l’unica AlphaTauri in pista considerando i problemi di Tsunoda. Voto 6”.

Segue subito Magnussen, ancora a punti su Haas, voto?
“E’ incredibile il lavoro che sta facendo. Con Magnussen la Haas ha trovato un ottimo pilota. Voto 7 meritatissimo”.

Chiude la top ten l’altra, a sorpresa, Mercedes di Lewis Hamilton.
“Non ha feeling con la vettura. Ci sono seri problemi per ora in casa Mercedes. Devono lavorare e sono sicuro che alla fine torneranno. Voto 6.”

Carlo noi ti facciamo i complimenti e ti ringraziamo e diamo appuntamento a tutti i nostri ascoltatori per il Gran Premio d’Australia. Prima di chiudere, ci vuoi aggiornare sui tuoi appuntamenti?
“Sì. Ci diamo appuntamento giovedì sera a Odeon Tv per commentare quanto accaduto a Jeddah. Sono davvero orgoglioso di questo, ringrazio come sempre Filipo Gherardi e Martina Renna per l’invito. Infine, non può mancare ovviamente l’appuntamento con il Senna Day, in programma il 30 aprile alle Cantine Zuffa a Imola, alle ore 19.30. Avremo tantissimo ospiti: ex piloti, giornalisti, attrici e non solo. Non potete mancare”.

Se vuoi riascoltare tutta l’intervista telefonica di Carlo Ametrano, è possibile farlo semplicemente cliccando play sul lettore multimediale che segue: http://chirb.it/b0gzfC

Commenti

Translate »