Quantcast

Famiglia ucraina trova rifugio in Penisola Sorrentina, Sagristani: “Ho visto la paura nei loro occhi” segui la diretta

Più informazioni su

Si sono portati dietro tutto il terrore e la paura della guerra. L’ho vista nei loro occhi, oggi, quando ho incontrato una famiglia arrivata dall’ Ucraina. Il sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani, descrive il terrore che i profughi si stanno portando dietro dall’Ucraina dopo ore ed ore di viaggio per raggiungere un territorio sicuro e sfuggire dai drammi del loro paese. Sono stati ospitati, grazie al Comune di Sant’Agnello, presso la casa di ospitalità religiosa “San Vincenzo” gestita dalle Suore della Congregazione dell’Apostolato Cattolico, meglio note come suore Pallottine – aggiunge Sagristani. Si tratta di un primo, e seppur limitato, segnale di speranza e solidarietà che intendiamo offrire, in questa contingenza drammatica, a chi ha perso casa, affetti e tranquillità a causa della vicenda militare. Auspico che si moltiplichino le iniziative ed i segnali già in corso sull’intero nostro territorio a favore della martoriata popolazione ucraina. Come Comune cercheremo di fare la nostra parte, intensificando gli sforzi. Il mostruoso ritorno della guerra in Europa ci fa interrogare e coinvolge tutti. Abbiamo il dovere di trasformare la nostra indignazione in una solidarietà fatta di opere.

Più informazioni su

Commenti

Translate »