Quantcast

Emergenza smog a Vico Equense: troppi camion e tir in centro

Più informazioni su

Emergenza smog a Vico Equense: troppi camion e tir in centro. Autocisterne, camion e tir non possono imboccare la galleria Santa Maria di Pozzano e, oramai da luglio 2014, passano per le strade di Vico Equense. L’ex sindaco Giuseppe Dilengite ha, dunque, inviato un appello al primo cittadino, al consiglio comunale, al ministro della salute e dell’ambiente, al prefetto, al presidente della regione, alla procura, ai carabinieri ed alla polizia locale, con il quale sollecita a prendere provvedimenti urgenti per tutelare la salute dei cittadini.

“È ormai da tempo noto che, successivamente alla apertura (16 luglio 2014) della nuova galleria realizzata dall’Anas sulla Strada Statale Sorrentina che da Pozzano sbuca sul ponte di Seiano, il centro della Città di Vico Equense ha subito un gravissimo ed esorbitante aumento dell’inquinamento provocato sia dal transito obbligato nelle anguste vie del centro degli automezzi pesanti adibiti al trasporto di materiali infiammabili e pericolosi , sia dall’aumento del traffico veicolare in genere , provocato dall’evidente errore di progettazione dell’opera che genera file lunghissime di autoveicoli sia in galleria che al di fuori di essa, specialmente sul ponte di Seiano e via Filangieri, con inevitabile rimbalzo del fenomeno nelle strade del centro (Via Filangieri – via S. Sofia – Via Nicotera– Via Roma – Piazza Umberto I°) – si legge nella nota di Vico Equense Domani -. Durante la stagione estiva poi tale situazione già di per se drammatica diventa insostenibile per l’aumento fisiologico del traffico sulla Statale Sorrentina degli autobus adibiti al trasporto dei turisti e delle autovetture di coloro che scelgono la Penisola Sorrentina come meta di vacanza e svago.

L’aria che si respira nelle strade del centro urbano è fortemente inquinata specialmente nelle ore di punta.
L’inquinamento acustico è parimenti esorbitante e insopportabile.
L’inquinamento da vibrazioni del suolo provocate dal transito dei mastodonti gommati su vie di origine preottocentesca e pertanto strutturalmente inadeguate a tali carichi è intollerabile.

Il pericolo per i pedoni , bambini e anziani in particolare, determinato dal transito di enormi autobotti che occupano spesso anche gli spazi della carreggiata destinati al transito pedonale , con le moto che sfrecciano ai loro lati nel tentativo di superarli , con i clacson delle autovetture che vengono usati indiscriminatamente e con una situazione di parcheggio e sosta di auto e moto spesso selvaggia e incontrollata , tutto ciò ha reso Vico Equense centro ormai luogo invivibile con la conseguenza che la salute psico fisica dei cittadini è in costante e grave pericolo , minata dagli inquinamenti sopra menzionati.

Per questi motivi i sottoscritti cittadini chiedono al Sindaco , anche quale più alta Autorità Sanitaria Locale , di adottare con urgenza ed immediatezza i seguenti provvedimenti:
1. Che sia emessa da parte del Sindaco , avendone questi i poteri in materia , una ordinanza che imponga il divieto di transito per il centro della Città degli automezzi adibiti al trasporto di materiali infiammabili e/o pericolosi dalle ore 07.30 del mattino e fino alle ore 24.00 di ogni giorno;
2. Che sia disposta in via urgentissima la installazione di apparecchiature per la misurazione e il monitoraggio dell’inquinamento dell’aria e che siano presi i provvedimenti conseguenti in caso di superamento dei limiti di legge;
3. Parimenti che vengano installate apparecchiature per la misurazione ed il monitoraggio dell’inquinamento acustico e da vibrazioni del suolo;
4. Che sia adottato un adeguato piano traffico teso ad alleviare i danni alla saluti dei cittadini in via temporanea e in attesa della adozione di provvedimenti atti a risolvere il problema in via definitiva
5. Che sia avviato uno studio di fattibilità teso a verificare la possibilità della realizzazione di opere capaci di rendere il centro storico di Vico Equense interamente pedonalizzato;
6. Che sia istituita isola pedonale estiva onde alleviare la sofferenza dei cittadini che vivono il centro di Vico Equense restituendo almeno per qualche giorno vivibilità e tranquillità al centro , anche per incrementare il turismo e il commercio locale;

Tutto ciò in via IMMEDIATA E URGENTISSIMA ESSENDO POSSIBILE DA PARTE DEL SINDACO LA EMISSIONE DEI PROVVEDIMENTI DEL CASO IN VIRTU’ DEI POTERI A LUI ATTRIBUITI DALLE LEGGI IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI E QUALE TUTORE DELL’ ORDINE PUBBLICO .
PARIMENTI
Si richiede
A. che sia inoltrata immediata DIFFIDA all’Anas affinchè si adoperi in via urgentissima e con ogni mezzo a risolvere i problemi generati dal malfunzionamento della galleria Pozzano – Seiano onde evitare ulteriori gravi danni alla salute dei cittadini di Vico Equense;
B. Che sia avviata azione legale da parte della Città di Vico Equense nei confronti dell’ Anas avente ad oggetto richiesta di risarcimento dei danni subiti e subenti dalla Città e provocati dal malfunzionamento della galleria , con richiesta di condanna dell’Anas alla esecuzione delle opere necessarie ad ovviare a tale situazione;
C. Che sia inviata urgente richiesta al Ministero della Salute , al Ministero dell’Ambiente , al Ministero dei Trasporti di stanziamento di opportuni ed idonei finanziamenti in favore della Città di Vico Equense per la esecuzione di opere tese a risolvere la drammatica situazione;
D. Che sia invitato il Prefetto ad adottare tutti i provvedimenti di sua competenza a tutela della salute e dell’ordine pubblico in favore dei cittadini di Vico Equense
E. Che sia invitato il Presidente della Regione Campania a porre il grave problema di Vico Equense al centro della propria attenzione e della Giunta regionale affinché adotti i provvedimenti necessari alla risoluzione”.

Emergenza smog a Vico Equense: troppi camion e tir in centro

Più informazioni su

Commenti

Translate »