Quantcast

Cava de’ Tirreni: differenziata snobbata, si pensa ai sacchetti tracciabili

Cava de’ Tirreni: differenziata snobbata, si pensa ai sacchetti tracciabili. Ne parla Francesco Romanelli in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Le regole per una corretta raccolta differenziata della spazzatura è alla base di un sano vivere civile. Rispettarle meticolosamente significa contribuire a migliorare la filiera del riciclo e del riuso con benefici per l’ambiente, l’economia e le persone a Cava de’ Tirreni.

Una corretta suddivisione permette, infatti, anche un notevole risparmio per le tasche dei cittadini. Ma, purtroppo, non sempre le regole vengono rispettate. Gli ispettori ambientali comunali volontari e gli operatori della Metellia Servizi hanno intrapreso un’opera di “convincimento” per sollecitare i cittadini ad effettuare una esatta differenziazione del pattume. «Non differenziare è un grave danno – afferma Livio Trapanese , responsabile degli ispettori ambientali-. Nei giorni scorsi, infatti, una pattuglia di nostri volontari unitamente agli operatori della Metellia Servizi ha ispezionato ben 96 sacchi e sacchetti contenenti rifiuti indifferenziati, trovati nei prestabiliti punti di raccolta di viale Degli Aceri, via Lauro, via Corradino Biagi, via Carlo Santoro, via Alberto Troisi, via Giovanni Ciranna e traversa Giuseppe Abbro. Al loro interno è stato trovato di tutto».

Misto alla frazione organica umida c’erano bombolette di gas da campeggio, scarpe, indumenti intimi, bottiglie di vetro, scatolame di banda stagnata, lattine d’alluminio per bevande, contenitori in plastica e di polistirolo per alimenti, buste e bustine d’ogni misura per alimenti, gusci di uova, strofinacci per la cucina e tant’altro ancora. «Secondo alcuni cittadini – ha spiegato Trapanese – è giunta l’ora di mutare metodo per la raccolta e conferimento dei rifiuti, sarebbe auspicabile dotare le utenze domestiche e non domestiche di sacchi muniti di codici a barre individuali oppure passare al porta a porta». Con questi metodi sarebbe più facile, infatti, pizzicare chi non rispetta le regole. Altra cattiva abitudine è l’abbandono di rifiuti ingombranti: mobili, elettrodomestici, arredi ed altro. Invece di lasciarli per strada, al loro ritiro, infatti, provvede la Metellia Servizi tramite appuntamento telefonico.

Commenti

Translate »