Quantcast

Castellammare di Stabia: ancora scomparso Carmine Zurlo, ricerche con cani e elicotteri

Castellammare di Stabia: ancora scomparso Carmine Zurlo, ricerche con cani e elicotteri. Carmine Zurlo è scomparso da casa sua, a Castellammare di Stabia, ormai da una settimana, ma i carabinieri non smettono di cercarlo. Esclusa l’ipotesi dell’allontanamento volontario, diventa sempre più consistente la pista che allo scomparso potrebbe essere successo qualcosa di irreparabile. Sulla base dei suoi precedenti personali e delle parentele per gli investigatori Carmine Zurlo potrebbe essere stato vittima di una vendetta violenta e il suo corpo fatto sparire.

Si ricorre adesso agli elicotteri per scorgere dall’alto qualche notizia ed ai cani, impiegati nei boschi tra Gragnano e Pimonte, per cercare il ventottenne.

Nel frattempo, sono stati ricostruiti gli ultimi spostamenti del giovane di lunedì mattina, prima che svanisse nel nulla. Allontanatosi dall’abitazione di Varano con la sua Twingo nera il ragazzo poi ha lasciato l’auto ed è salito su un’altra vettura. Il suo ultimo messaggio alla sorella, poi più niente. Per un’altra ora il suo cellulare ha continuato a documentare il segnale diretto verso i Monti Lattari. Poi più nulla. Il telefono si è spento. Gli inquirenti stanno perciò concentrando le ricerche tra Gragnano e Pimonte.

La prospettiva più macabra sarebbe legata ai precedenti del giovane per droga e rapina e ai collegamenti con la storia della sua famiglia. Ucciso dalla polizia il padre Giovanni, nel ’95 in un conflitto a fuoco, il giovane è stato cresciuto dalla madre. Ma anche da questo lato della famiglia gli investigatori individuano elementi di preoccupazione. Lo zio Francesco Di Martino è considerato uno dei capi della cosca Afeltra-di Martino. E con il passare dei giorni la speranza di ritrovarlo vivo diminuisce.

Commenti

Translate »